Vivere Verde: un blog dedicato alle soluzioni ecologiche: casa, persona, animali, giardino, salute, benessere, cucina vegana e vegetariana, alimentazione

25 maggio 2017

Tabella per il controllo giornaliero e mensile del consumo del gas.


Sapete quanto gas consumate ogni giorno? Oppure ogni mese?

Fare una tabella su EXCEL aiuta moltissimo perché a fine mese potete fare un'idea precisa della quantità di gas da voi consumata. Oltre al grafico potete fare un grafico per capire il quanto oscilla il consumo del gas durante il mese.

Ho preparato una tabella molto semplice che servirà per scrivere il valore della lettura del contattore e automaticamente verrà calcolato il consumo. Voi dovete scrivere l'ora e ancora sopra il mese.

Troverete la casella (ultima lettura del mese scorso) e accanto dovete scrivere l'ultima lettura del mese precedente per fare i calcoli del primo giorno del mese.

Il grafico serve per dare un'idea visiva, se oscilla troppo vuol dire che c'è una grossa variazione del volume, oppure se va molto in alto vuol dire che il consumo è alto.


Guardate le due celle in giallo: la colonna del consumo fa i calcoli secondo i dati scritti nella colonna della lettura, come nel modello non è stato inserito il consumo del giorno quattro non ci sono numeri da sottrarre e quindi riprende il valore della lettura del  giorno precedente in attesa della misura del giorno quattro.

Il grafico accanto ci dice che nei giorni 1,2 e 3 c'è stato un consumo costante e che nel 4 il consumo è alto, ma questo perché non abbiamo fatto ancora la lettura del giorno quattro.

Alla fine del mese otterrete un quadro generale del vostro consumo, se bisogna risparmiare e quindi diminuire il consumo ecc.

Cosa dovete scrivere? Ultima lettura (dell'ultimo giorno del mese successivo), la lettura, l'ora (di preferenza sempre il più possibile la stessa)

Il link per scaricare la tabella è questo

Oppure andate sulla nostra pagina stampare nel Menu!


Segue

23 maggio 2017

Ricetta vegana: Asparagi all'alloro

Ciao amici, ecco il nostro piccolo amico con una nuova ricetta facile e velocissima da preparare :)
Ormai il nostro collaboratore ci ha insegnato che con le verdurine è possibile realizzare tantissimi piatti interessanti e gustosi.

Il piatto di oggi é:

ASPARAGI ALL'ALLORO



Ingredienti:

2 mazzi di asparagi
4 spicchi d'aglio
10 foglie di alloro
olio EV di oliva
sale
pepe (opzionale)

Preparazione:

Schiacciare gli spicchi d'aglio
Tagliare l'alloro a pezzettini o tritare
Adagiare gli asparagi su una forma coperta con della carta da forno
Schiacciare la parte finale più dura degli asparagi usando un pestello (eliminare soltanto circa due cm della loro parte finale).
Mettere un po' di aglio sugli asparagi, coprire con l'alloro
Usare un po' di sale e pepe a gusto
Versare un un po' di olio EV di oliva sugli asparagi
Inserire in forno pre riscaldato a 180 gradi per circa 20 minuti
Segue

19 maggio 2017

Evitare la formazione di calcare nella cassetta del WC


La cassetta del WC può incrostarsi e danneggiarsi provocando cattivo funzionamento, rottura, perdita d'acqua ecc.

Per evitare la formazione di calcare bisogna usare un prodotto in grado di scioglierlo, e un metodo casalingo molto efficace è la manutenzione con aceto bianco.

Una volta al mese o almeno una volta ogni due mesi versate da 200 a 500 ml di aceto bianco nella cassetta el wc e lasciate agire per almeno un'ora prima di scaricare.

L'aceto mantiene la cassetta pulita e scioglie il calcare evitando la formazione di strati spessi e difficili da eliminare.
Segue

16 maggio 2017

Eliminare odore di sudore e altri odori sui tessuti con Olio Essenziale di Citronella


Ormai ne sapiamo che sia l'aceto che il bicarbonato sono ottimi ingredienti per cancellare i cattivi odori dai tessuti, e soprattutto per neutralizzare l'odore di sudore.

Esiste un altro ingredienti molto efficace per rinfrescare i vestiti e trattasi dell'Olio Essenziale di Citronella.

La citronella riesce a sequestrare l'odore e non solo coprire.

Potete usare l'OE di citronella in due modi:

a) Pretrattamento:

Mischiare 1 goccia di OE di citronella per ogni cucchiaio di aceto bianco e applicare sulla zona interessata Potete anche preparare uno spruzzino con aceto bianco e OE di citronella in questo modo: per ogni 100 ml di aceto aggiungere 15 gocce di OE di citronella, quindi basterà usarlo per spruzzare la zona interessata come ad esempio la zona ascellare.

b) Lavatrice:

Nella pallina del bucato aggiungere bicarbonato e alcune gocce di OE di citronella
Usare aceto al posto dell'ammorbidente e volendo potete aggiungerci 1 goccia di OE di citronella all'aceto.
Segue

Sgrassare e staccare gli strati di grasso e/o i residui di cibo dalle pentole



Se l'interno della pentola è ricoperto di uno strato di grasso o di residui di cibo difficile da lavare sia a mano che in lavastoviglie, allora provate a fare un primp lavaggio in questo modo

Versare una o due manciate di sale grosso all'interno della pentola
Prendere una vecchia spugna riciclata o un pezzo di spugna da acciaio, insaponata con sapone di marsiglia o detersivo bio o ecologico e strofinare la pentola facendo in modo che il sale possa sia staccare che assorbire il grasso.
Risciacquare bene la pentola e lavare nuovamente con detersivo fai da te oppure con detersivo per piatti biologico o ecologico e un po' di aceto o bicarbonato, altrimenti direttamente in lavastoviglie.
Segue

Ricetta Vegana: Insalata di riso al curry e zenzero con erbette e verdurine


Il nostro amico vuole lasciarci un'ultima ricetta prima di tornare a casa.

Quanti di voi avete già mangiato l'insalata di riso fatto con quelle verdurine in barattolo? Penso che quasi tutti vero? Si solito l'insalata di riso è un piatti gradevole ma banale però con alcuni semplici ingredienti può acquisire un tocco in più.

INSALATA DI RISO AL CURRY E ZENZERO CON ERBETTE E VERDURINE


Ingredienti:

Riso per insalata di riso o riso thai o basmati
Curry
Zenzero
Noce moscata
Pepe verde
Erba cipollina
Mentuccia fresca
Origano fresco o santoreggia
Prezzemolo
Maggiorana
Aglio
Olio EV di oliva

Tritare le erbette fuorché l'erba cipollina
Risciacquare abbondantemente il riso per togliere l'amido
Schiacciare uno spicchio d'aglio e imbiondirlo in 2 cucchiai di olio EVO a fiamma dolce, eliminare l'aglio
Aggiungere il riso e soffriggerlo  per 1 o 2 minuti
Aggiungere le verdure, il sale e un po' di pepe verde a gusto
Aggiungere una punta di curry, una di noce moscata e una di zenzero
Mischiare e cuocere a fiamma media
A quasi fine cottura aggiungere alcuni pezzetti di erba cipollina a pezzetti.







Segue

Ricetta vegana; torta salata alla crema di patate e cavolo fiore, asparagi e cipolla di tropea

Ciao dal nostro piccolo amico Veganino!

Oggi il nostro caro collaboratore ci insegnerà a fare una torta salata da mangiare a temperatura ambiente.

TORTA SALATA ALLA CREMA DI PATATE E CAVOLO FIORE , ASPARAGI E CIPOLLA DI TROPEA


Ingredienti:
Pasta brisè (la mia l'ho fatta a casa seguendo la ricetta di questo sito 
3 patate novelle grandi o 5 piccole
1 cavolo fiore piccolo
Asparagi
1 cipolla di tropea grande
sale
pepe
olio EV di oliva

Cuocere tutte le verdure, le patate e il cavolfiore devono diventare molto morbidi
Tagliare la cipolla in lungo e a filetti
Frullare le patate e il cavolo fiore, mischiarli insieme e quindi aggiungere 1 cucchiaio di olio EV di oliva e un po' di sale, mischiare
Versare la crema sulla pasta brisè già stesa su una forma
Adagiare gli asparagi previamente cotti e le cipolle
Salare con un pizzico di sale fino e per ultimo cospargere con un po' di pepe nero
Portare a forno preriscaldato a 180 gradi per 30 minuti circa
Lasciar riposare la torta per almeno 1 ora per raffreddare.
Raffreddando diventerà più compatta.

Segue

11 maggio 2017

ABC della coltivazione delle erbe aromatiche: borragine e cappero


Borragine (Borago officinalis)

La borragine può essere usata per profumare vino, cedrate e succhi. Le giovani e lunghe foglie quando strofinate sanno di cetriolo e possono essere usate per arricchire le insalate ad esempio.
I fiori di colore celeste e a forma di stella a cinque petali attraggono le api.

Tipo: perenne rustico
Altezza: 45-90 cm
Posizione: luogo solatio con leggero ombreggiamento
Terreno: diversi tipi
Messa a dimora: marzo a maggio e anche a settembre, seminare in uno spazio aperto in solchi profondi 1,50 cm e distanti 45 cm
Raccolto: prime foglie raccolte dopo otto settimane dalla germogliazione
Moltiplicazione: semi sui fiori

Cappero (Capperis spinosa)

Arbusto spinoso, cresce bene nelle regioni meridionali e Isole
Può essere coltivato in vaso ma deve essere protetto dal freddo e dal gelo
Il cappero è un bocciolo floreale chiuso aromatico e ricco di vitamina C
Tipo: arbusto perenne semirustico
Altezza: 1 mt
Messa a dimora: Seminare a marzo in un miscuglio di sabbia, calcinaccio e terriccio in ambiente caldo
Dopo due anni può essere postato all'aperto
Raccolto: raccogliere i fiori prima che sboccino
Conservazione: immergere nell'aceto e far bollire per qualche minuto, sistemare in barattoli di vetri e aggiungere altro aceto
Moltiplicazione: seme
Segue

10 maggio 2017

Ricetta Vegana: Funghi e patate alla birra rossa


Veganino il collaboratore del blog Vivere Verde è tornato da noi per regalarci un'altra ricetta:

Funghi e patate alla birra rossa



Ingredienti

1/2 bicchiere di birra rossa
10 funghi champignon bruni interi
5 patate grandi o 10 patate piccole (meglio se novelle)
5 cipolle piccoline o novelle
rosmarino
salvia
sale grosso
olio EV di oliva

Preparazione:

Pulire i funghi e tagliare le patate a cubetti grandi
Posizionare le cipolle un po' distanziate tra loro
Aggiungere olio coprendo bene il fondo della teglia
Aggiungere la birra cercando di bagnare bene le verdure
Cospargere con sale, salvia a pezzetti e rosmarino

Forno a 180 gradi per circa 20 minuti (quando le patate saranno morbide sarà pronto).


Potete aggiungere 1 cucchiaino di tabasco all'olio se volete dare una nota piccante al piatto.


Birra utilizzata:



Segue

08 maggio 2017

Ricetta Vegana: Piatto giorno e notte a base di zucchine, carciofi e melanzane

Eccolo qui di nuovo

Il nostro piccolo amico vuole condividere con noi un'altra ricetta prima di tornare a casa!

La ricetta è a base di melanzane, carciofini, zucchine, riso e curry.

Giorno e Notte



Il piatto di chima giorno e notte perché come vedete ha colori ben diversi, un giallo intenso come le giornate d'estate che portano vitalità, e l'inevitabile notte che porta buio e introspezione.

Ingredienti:

3 melanzane lunghe lilla o viola
5 zucchine verdi
3 carciofini "spetalati" o 2 carciofi grandi
2 spicchi d'aglio e 1 aglio in camicia
sale
olio EV di oliva
vino bianco
olio di sesamo (opzionale)
200 gr di riso basmati o thay
1/2 cucchiaino di curry
prezzemolo


Tagliare melanzane e 3 zucchine a rondelle
In una padela imbiondire 2 spicchi d'aglio previamente schiacciati
Aggiungere le verdure e l'aglio in camicia, aspettare che perdano un po' d'acqua
Aggiungere 1/4 di bicchiere di acqua e lasciare andare a fiamma media
Aggiungere il sale
Quando non ci sarà più acqua coprire le verdure con acqua e aggiungere il prezzemolo
Cuocere a fiamma media


Riso al Curry e Zucchine

Tagliare 2 zucchine a rettangolini
Lavare il riso crudo per risciacquare l'amido
Scaldare 1 cucchiaio di olio EV di oliva e 1 cucchiaino di olio di sesamo
Soffriggere il riso
Coprire il riso con acqua più 2 dita, aggiungere 1 punta di curry, le zucchine e il sale
Cuocette a fiamma media
Sarà cotto quando i chicchi saranno morbidi (se sono duri aggiungere poca acqua alla volta), e l'acqua completamente evaporata.

Servire come nella foto.



Segue

Ricetta Vegana: Fast Carciofini

Ciao! Veganino è pronto per suggerire una ricetta molto facile perché lui ama i piatti veloci da preparare ma al contempo gustosi!

Lui ha scoperto l'esistenza dei carciofini piccoli che sono veloci da cucinare e anche molto teneri, dunque ideali per chi vuole cucinare qualcosa di pratico.

Fast Carciofini (circa 20 minuti)


Avete bisogno di:

Carciofini
Limone
Sale
Aglio (2 spicchi per 7 carciofini)
Olio EV di oliva
Prezzemolo
Sale a gusto.

Come prima cosa bisogna pulire i carciofini ma è facilissimo, bisogna poi lasciarli im ammollo ijn acqua e limone per almeno 15 minuti
Poi si soffrigge l'aglio previamente schiacciato in 3 dita di olio EV di oliva
Quando l'aglio diventerà dorato abbassare la fiamma al minimo e adagiare i carciofini verso il basso
Lasciar friggere leggermente per 5 minuti circa, aggiungere acqua q.b per coprirli fino a metà. Aggiungere sale e prezzemolo
Cuocere a fiamma bassa finché l'acqua di cottura si sia ridotta dal 90% circa.

Segue

Lucidare e disincrostare i rubinetto del bagno con solo aceto e bicarbonato.


Per lucidare e disincrostare velocemente i rubinetti del bagno con solo aceto e bicarbonato bisogna fare il lavoro in due tappe:

Versare 1 cucchiaino di bicarbonato su una spugna da cucina o spugna vegetale umida (riciclate le spugne da cucina), inumidire leggermente il bicarbonato e quindi strofinare il rubinetto
Lasciar passare alcuni minuti (più si aspetta meglio è) e quindi spruzzare il rubinetto con aceto strofinandolo allo stesso tempo con un'altra spugna.
Risciacquare
Lavare nuovamente co aceto e risciacquare.

Al posto dell'aceto potete usare acido citrico o succo di limone.

Segue

04 maggio 2017

Il cane a casa, bisognini, pulizia ed educazione: una esperienza personale


I cani presi dal canile o i cuccioli possono avere qualche difficoltà iniziale per quanto riguarda i bisogni, questo perché necessitano di tempo per imparare a farli fuori, e meglio ancora comprendere che devono avvertire che devono uscire per farli. Quindi se non avete questa pazienza pensate bene prima di prendere un animale!

Ovviamente la mia esperienza non è l'unico cammino giusti, anzi devo dire che ogni neo proprietario di cane ha i suoi trucchetti. Io ho preso un cucciolone dal canile che inizialmente faceva tutto dentro casa, poi pian piano ha imparato che deve farli fuori o che deve avvisarmi. Per quanto riguarda la cacca ci siamo, per la pipì siamo al 90%.

Se avete cuccioli che ancora non possono fare passeggiate allora potete posizionare dei fogli di giornale o le traversone (se volete usarle) bagnate con un pochino di pipì che farà da bussola al cucciolo.

Se invece il vostro cane può uscire allora dovete solo prepararvi per le pulizie. Inizialmente è facile trovare la pipì non necessariamente sulla traversina o sul giornale e se succede dovete munirvi di:

secchio
acqua
aceto
olio essenziale di lavanda
alcol (opzionale)
mocio (ho acquistato almeno 5 nuovi)

Lasciate il secchio sempre pieno con acqua, un bel po' di aceto bianco o rosso, alcune gocce di OE di lavanda o pino e alcol. Se il cane fa la pipì per terra si asciuga subito con il mocio lavando allo stesso tempo, si cambia acqua e prodotti e anche il moccio. In alternativa si asciuga la pipì con straccio e quindi si passa il moccio bagnato con la soluzione.

Un detergente multo valido, che potrei consigliare se volete aggiungere un detergente alla miscela di acqua e aceto, è il detersivo per pavimenti all'olio di pino marchio ECOR, e uno da supermercato sarebbe WINNI'S pavimento o Detersivo Verso Natura del supermercato CONAD all'Ylang Ylang e gelsomino, però questi due ultimi sono ecologici ma non biologici.

Per la cacca se è molliccia ed è stata fatta sul pavimento potete raccoglierla con giornale il più possibile, io come sempre ho da parte alcune spugne per piatto vecchie che ho usate alcune volte per togliere gli ultimi residui (per fortuna abbiamo avuto bisogno di farlo solo 3 volte), poi ho lavato con acqua e aceto in parto uguali, quindi con sapone alga e alcune gocce di OE di pino, (mia madre invece ha usato i detergente ecor al pino che riesce a neutralizzare bene gli odori), e nuovamente con acqua, alcol e aceto.

Poi per i bisogni cercate di dare la pappa negli stessi orari e farli uscire sempre che possibile negli stessi orari. Lodate i vostri animali quando fanno i bisogni fuori cosi capiscono che è cosa buona e giusta e munitevi di pazienza poiché avete preso degli esseri viventi e non dei robottini. Fatte questo paragone: immaginate di dover partire oggi per la Cina e che li troverete qualcuno che vi riempirà di calci in cu** se in una settimana non sarete in grado di parlare perfettamente la lingua. Piacevole? No! Confortante? No! Stressante? Sì! Ecco è cosi che si sente il cane: perso, incompreso, confuso e stressato.

Non hai la pazienza? I negozi sono pieni di peluche, robottini ecc, c'è quello di Star Wars bellissimo che cammina, interagisce, fa moderno, fa nerd e non sporca!

Tutto questo ambaradan è frutto della mia esperienza personale, non è la Bibbia e non è un consiglio da esperta o da educatrice.
Segue

Mani sporche da lucido per scarpe o prodotti per l'auto: come lavarle a fondo molto facilmente



Questa ricetta serve per togliere facilmente alcuni prodotti di difficile lavaggio: lucido per scarpe, prodotti per l'automobile ecc. Inoltre la mano risulterà liscia e morbida.

Avete bisogno di:

1 limone
zucchero bianco
ciotola

In una ciotola versare il succo di 1 limone, versare 1 cucchiaio di zucchero. La miscela dovrà essere un po' liquida, cioè lo zucchero non dovrà assorbire tutto il succo.
Versare sul palmo della mano e strofinare
Risciacquare

Se necessario fare un ulteriore lavaggio con sapone di marsiglia o sapone di aleppo, oppure un sapone liquido biologico. In alternativa versare 1 cucchiaino di detersivo biologico o acqua saponata con sapone di marsiglia o aleppo direttamente nella miscela di limone e zucchero. 


Segue

Mostarda in polvere per eliminare gli odori in cucina


Un ingrediente molto interessante per aiutare ad eliminare i cattivi odori è la mostarda in polvere.

Se il barattolo, ciotola o altro contenitori sono impregnati di un qualunque odore persistente e sgradevole versate un po' di mostarda in polvere e quindi riempire con acqua calda. Lasciare in posa per il maggior tempo possible e lavare con detersivo fai da te, con detersivo e un goccio di aceto o solo con aceto.

Potete aggiungere uguale quantità di bicarbonato alla mostarda per debellare l'odore più facilmente.
Segue

Menta: un ottimo rimedio contro il mal di testa


Non importa il tipo di menta: piperita, tacete, acquatica, gentilis ecc, perché tutte quante sono utilissime per combattere i sintomi del mal di testa provocato dalla stanchezza, cibo, bevande, allergie o raffreddore.

Alcune ricette:

a) In 200 ml circa di acqua bollente aggiungere 10 gocce di OE di menta e 4 gocce di OE di lavanda o timo, respirare il vapore.
b) Tisana concentrata alla menta fresca
c) Massaggiare le tempie con una miscela di olio di mandorle e alcune gocce di OE di menta
d) Inumidire un fazzoletto di stoffa con alcune gocce di OE di menta
e) Preparare una tisana con foglie di menta fresca (deve essere ben concentrata) e aggiungere 1 cucchiaio di bicarbonato per litro d'acqua. Respirare i vapori.
f) Massaggiare il colo e/o il topo della testa con una miscela di olio di mandorle e alcune gocce di OE di menta (5 gocce/cucchiaio di olio di mandorle)
g) Fare un pediluvio con acqua calda (sopportabile) e alcune gocce di OE di menta, oppure in infuso molto forte.

Segue

03 maggio 2017

Argilla e cumino per combattere l'acne e impurità della pelle


Ovviamente l'acne e altri problemi di pelle, se sono persistenti o gravi, devono essere seguiti e curati da un dermatologo, da un endocrinologo e a volte anche da un nutrizionista visto che la cattiva alimentazione può contribuire alla comparsa dell'acne. 

Se è una cosa sporadica e derivata magari da una pelle grassa è possibile usare una maschera che aiuterà a lasciare la pelle levigata e pura. 

Avete bisogno di 

1 cucchiaino di semi di cumino
20 ml di acqua

Bollire l'acqua, aggiungere i semi e lasciare in posa per 12 ore
Trasferire in una ciotola di ceramica o vetro
Aggiungere argilla fino ad ottenere una crema
Applicare sul viso fino ad ottenere un buon spessore
Lasciar asciugare completamente, l'argilla dovrà "tirare"
Risciacquare. 

Ricordiamo che un'alimentazione ricca di grassi e povera di frutta e verdura, il cibo spazzatura, alcol e sigarette rendono la pelle brutta, impura e invecchiata.
Segue

Soluzione all'artemisia e ruta per combattere i parassiti delle piante da vaso o terreno.


Queste due piantine si chiamano quella più chiara Artemisia e la più scura è la ruta.

L'artemisia (Artemisia annua L.) è una pianta erbaccia di origine cinese dotata di foglie leggere al tocco e di un bel verde brillante. Ha un profumo molto gradevole e particolare.

La Ruta (Ruta graveolens) è una pianta spontanea comune in Italia, ha foglie tripennate che emanano un profumo buonissimo, tanto che a volte viene usata per dare aroma alle bevande alcoliche, anche se va usata con parsimonia poiché in eccesso può provocare danni ai reni e fegato.

Queste due piante sono ottimi antiparassitari naturali, allontanano insetti, larve, ragnetti, mosche e altri parassiti, ma non danneggiano le piante e anzi fanno da concime naturale.

Come si prepara la soluzione?

Allora prima di tutto se vedete che le vostre piante non crescono, sono appassite, bruciate o vedete che le foglie sono invase da parassiti o che vengono letteralmente mangiucchiate, allora preparare questa soluzione e versatela sulla terra. Se ci sono parassiti sulle foglie spruzzate le foglie in orari in cui c'è ombra oppure di sera.

Per ogni bicchiere d'acqua bollente aggiungere un rametto di ogni pianta (come nella foto). Lasciare riposare per almeno 1 ora. Versare sulla terra ed eventualmente spruzzare le foglie.

Io coltivo sua l'artemisia che la ruta sui vasi e spesso faccio uso per la preparazione degli antiparassitari per le piante, per allontanare le formiche o per profumare la casa. Ovviamente in posti dove bambini e animali non hanno accesso.
Segue

24 aprile 2017

Poesia, la cagnetta che ha salvato i suoi figli cerca casa


Questa bellissima cagnetta di nome Poesia ha bisogno di una casa, l'Associazione AIDA&A di Roma sta dando una mano per cercare di trovare una casa comoda a questa povera creatura, quindi correte e andate a prenderla :)

Io ho adottato un cane che era sotto custodia di questa Associazione e sono molto soddisfatta.

Vi lascio l'annuncio fatto dalle volontarie:

POESIA e’ una mammina straordinaria ed è per questo che l’abbiamo voluta chiamare con un nome insolito, in quanto riteniamo che il suo sguardo, la sua dolcezza, il suo carattere, la sua saggezza, il suo immenso amore per i suoi 6 cuccioli possano essere racchiusi in una sola meravigliosa parola: Poesia. 

Non basterebbe un eccellente poeta per descrivere la paura e il terrore di questa coraggiosa cagnolina che ha fatto di tutto per proteggere i suoi piccoli dalle terribili intemperie della neve e del gelo che li avrebbe divorato. 

Li ha difesi con tutte le sue forze, con quelle poche e scarse energie che le rimanevano, con il suo corpo è riuscita a proteggerli evitando il peggio. Il ghiaccio era insopportabile ma lei non si è mai arresa ed è riuscita a salvarli tutti con il suo calore. 

Adesso la neve è passata, il peggio è superato ma Poesia è ancora rinchiusa in canile e non vogliamo assolutamente che trascorra il resto della loro vita in gabbia. 

Vi preghiamo di diffondere il suo appello affinché qualcuno possa innamorarsi del suo sguardo, del suo carattere e della sua bontà. 

Ha 2 anni, pesa soltanto 11 kg ed è sterilizzata e microchippata. 

Per informazioni tel. Sofia 327 2018759 Paola 340 4036345 Michela 347 7169048

Taglia medio piccola Razza SIMIL SEGUGIO Femmina Età (a,m) 2,0 

Segue

Ricetta Vegana: Couscous Scarola e Pomodoro

Veganino, cosa ci suggerisci oggi? Facciamo un bel piattino leggero e gustoso?

Certo, anche perché il nostro piccolo amico ama i piatti semplice da preparare e soprattutto vegani!

Quindi per il Menù di oggi prepareremo:

Couscous Scarola e Pomodoro


Ingredienti:

250 gr di couscous (circa)
1/4 di una scarola grande tagliata a pezzetti (meglio se con le mani o coltello di ceramica)
2 pomodori oblunghi rossi tagliato a fette verticali
Sale a giusto
Olio di sesamo*
Uvetta (opzionale)
1 piccola cipolla rossa a fette verticali


In un pentolino bollire la quantità di acqua necessaria per preparare il cuscus
Come prima cosa soffriggere la cipolla per alcuni minuti
Aggiungere il pomodoro e soffriggere a fiamma bassa
Aggiungere la scarola e girare per 2 o 3 minuti (dovrà un po' appassire)
Aggiungere 1 bicchiere d'acqua, sale e 1 cucchiaino di olio di sesamo
Lasciar cuocere a fiamma bassa
Quando il liquido si sarà ritirato aggiungere il cuscus, girare e quindi aggiungere l'acqua bollente che dovrà avanzare di due dita rispetto al contenuto della pentola
Lasciare riposare finché l'acqua venga completamente assorbita
A questo punto se volete aggiungete un po' di uvetta
A me piace lasciar riposare per almeno un'ora prima di mangiarlo, però anche quando servito caldo appena fatto è altrettanto buonissimo.

* Se non avete l'olio di sesamo potete usare quello di oliva, però l'olio di sesamo dona un sapore speciale al piatto.

Segue

Powered By Blogger | Template Created By Lord HTML