AGGIORNAMENTO PAGINE: 11/06 Macchie; 28/05 Adotta un 4 zampe; 05/01 Stampabili; 15/08 FAQ.

.


Trova quello che ti serve...

Caricamento in corso...

04 luglio 2015

ALLERTA CALDO: Il cane lasciato in macchina rischia di morire!!






Anche se ogni anno tanti siti, blog, pagina facebook ecc parlano di questo argomenti purtroppo capita sempre che qualche intelligenza rara lasci il cane chiuso in macchina d'estate. Le scuse sono sempre le stesse: ho lasciato il finestrino un po' aperto, c'era ombra, sono andato li per 1 minuto.... E tanti cani muoiono o si ammalano. Il cane muore anche se il finestrino è aperto!!


Ad esempio molti di voi sicuramente avete saputo del caso del cane Fidji il Boxer di una coppia francese che ha pensato di bene  di fare un salto di 4 ore all'ikea lasciando il povero cane in macchina (o nel forno) e al loro ritorno hanno trovato i finestrini della macchina sventrati e il cane in fin di vita e alla fine stroncato da una emorragia interna. Povera creatura che è andata a finire nelle mani di due cretini!!!!

Quindi come le intelligenze rare purtroppo non si estinguono allora rinnoviamo gli appelli soprattutto perché da domenica prossima arriverà in Italia un'ondata di caldo vulcanico e quindi evitiamo di fare cavolate!!
  • Se non potete portare il cane in giro con voi lasciatelo a casa o in casa di qualcuno
  • Non andare in giro con il cane sotto il sole rovente
  • Acqua sempre disponibile, anche quando viaggiate tutti insieme in auto.
  • Non lasciare il cane in macchina nemmeno se c'è ombra e nemmeno per pochi minuti
  • Andate al supermercati da soli!!!! Lasciate il cane a casa. Mi è già capitato di dover chiedere ai commessi dei supermercati di chiamare qualche cretino che ha lasciato il cane in macchina nel parcheggio del super sotto il sole!! Non girate dall'altra parte, andate senza vergogna a rompere l'anima agli irresponsabili anche se siete in vacanze!! Potete fare la differenza nella vita di un animale.
 Se per noi umani che abbiamo dei meccanismi naturali di raffreddamento come il sudore ad esempio sarebbe insopportabile rimanere in un'auto sotto il sole immaginate un povero animale che non ha gli stessi meccanismo.

Mi è capitato di leggere che certe ignoranti si giustificano dicendo che il cane deve abituarsi!! Ma chi ci abitua a condividere l'ossigeno con questo tipo di gente!!! Ma nessuno è costretto a prendersi un cane quindi chi ha queste idee in mente che si compri un peluche!!

Poi che nessuno si lamenti se trova la macchina sfondata perché anche se la legislazione è bella confusa ma ci sono tante persone che giustamente pur di salvare urgentemente il cane in agonia e visto che ogni minuto è fondamentale, aspettare l'arrivo delle forze dell'ordine sinceramente mi sembra (opinione personalissima) ridicolo, per me l'importante è toglierne subito il cane da quella situazione tremenda. Se fosse un bambino uno non direbbe va bene lo lascio li tanto ci pensa la polizia!!

E poi se il proprietario della macchina se vuole fare causa a qualcuno per i danni alla macchina dovrà comunque difendersi dal reato di maltrattamento contro gli animali ed è bene fare presente questa cosa.

Allora avvertimento fatto cerchiamo di essere proprietari responsabili e anche partecipativi!! Se vediamo situazioni di maltrattamento, abbandono, cani chiusi in macchina ecc mobiliamoci, chiamiamo la polizia, scriviamo le targhe ecc!! Aspettiamo che non ci siano altri poveri Fidji morti per colpa di certi soggetti privi di cervello.

VERGOGNA!! ADDIO POVERO FIDJI

Segue ►

03 luglio 2015

Tecnica del passo indietro per stimolare l'ordine e l'organizzazione


Un buon consiglio per aiutare nell'organizzazione della casa e non solo è la tecnica del "passo indietro" (un po' come la canzone dei Negramaro)

Il punto focale dell'idea è questa: dove ho sbagliato?? 

Si perché a volte le buone intenzioni ci sono, mettiamo pure in pratica qualcosa ma riusciamo a raggiungere un obiettivo.

Un esempio: voglio svuotare quella stanza piena di roba inutile (non sono riuscita)
questo mese voglio provarci un'altra volta MA prima di iniziare e magari fallire un'altra volta faccio un passo indietro e cerco di capire perché non sono riuscita:

  1. Sono troppo affezionata agli oggetti e non riesco a buttare via nulla
  2. Mi distraggo abbandono il lavoro e faccio qualcos'altro: mangiare, internet, tv ecc
  3. Non sono bravo a dividere il lavoro (abbiamo detto diverse volte che il lavoro va sempre divisa sia  con elenchi che con una divisione dello spazio fisico)
  4. Non coinvolgo gli altri membri della famiglia ecc.
Cercando di rispondere a queste domande e meglio ancora scrivendo le risposte su un foglio si può pianificare al meglio il lavoro ed avere migliori risultati.

Ricordatevi che l'organizzazione è tutto e se riuscite a incorporarla nelle vostre teste riuscirete a sistemare tutte le vostre necessità con meno fatica e con una minor perdita di tempo e anche i nostri sbagli possono aiutarci a migliorare la nostra performance.
Segue ►

02 luglio 2015

Come sgrassare le pentole antiaderenti.


Per sgrassare le pentole antiaderenti in generale cioè fatte con materiali diversi avete bisogno di soda solvay e aceto. Da evitare le spugne in acciaio, disincrostanti, sgrassatori, detersivi in crema o polvere e anticalcare.

Per primo versate 1 cucchiaio (o più di uno se necessario), versare un po' d'acqua e strofinare con una spugna umida.
Spruzzare o versare un po' di aceto rosso o bianco e quindi strofinare nuovamente mentre la miscela "frigge".

Risciacquare bene.

Potete fare un'ultima passata con aceto per eliminare ogni traccia di soda.
Se volete aggiungere qualche goccia di detersivo per piatti a mano mettetele assieme alla soda da bucato. Però vedrete che non sarà necessario.
La soda solvey è la soda da bucato e non la soda caustica che è un'altra cosa

Se la pentola è talmente unta da non sgrassare dopo il trattamento riempitela con acqua calda e qualche cucchiaio di soda solvay, lasciare in ammollo per minimo 1 ora, quindi svuotare e strofinare con soda e  aceto.


Come ho già consigliato altre volte lasciate uno spruzzino riempito con aceto bianco o rosso sul lavandino della cucina perché è sempre utile, il mio è sempre pieno.
Segue ►

30 giugno 2015

Mobile Green Clean: Coupon sconto per l'acquisto di detersivi ecologici.


Cari lettori tempo fa ho recensito un detersivo agli enzimi chiamato M- Zyme Tap davvero molto valido, se non avete visto la recensione cliccate qui.

Il detersivo può essere acquistato sul sito http://mobilityclean.com/shop/ e li potete trovare non solo il detersivo ma anche altri prodotto utilissimi come l'acido citrico, l'alcol isopropilico, l'acqua ossigenata 130 volumi che dopo le dovute diluizioni può fungere da sbiancante/disinfettante per il bucato e superfici in generale, e altri prodotti.

E per voi cari amici è disponibile un coupon che offre 10% di sconto ed valido per tutte le confezioni risparmio disponibile sul loro sito fino a settembre di quest'anno. Le confezioni risparmio sono i kit che contengono più di un prodotto come ad esempio detersivo+acido citrico+alcol ecc. Inoltre sul loro sito ci sono molti prodotti in offerta.

Quindi il coupon è questo qui sotto:



http://mobilityclean.com/shop/

Cliccate sul coupon per visitare il sito mobilityclean e inserendo il codice potete usufruire dello sconto.
Segue ►

Prova costume: crema peeling per cosce e glutei per una pelle soda, liscia e uniforme


L'estate è arrivata, i negozi espongono la moda mare con certi bikini uno più bello e colorato dell'altro però, magari la prova costume è ok nel senso che grasso e cellulite sono stati cancellati con gli esercizi pre estate... però magari la pelle non è un granché .

Si perché anche la pelle deve essere soda, uniforme e liscia e quindi vale la pena perdere un po' di tempo in bagno e fare un bel trattamento per lisciare la pelle dei glutei e cosce.

Avete bisogno di:

Olio EV di oliva
latte di riso
zucchero bianco
caffè forte

In un bicchiere versate 1/4 di tazzina di caffè di caffè e 1/4 di latte di riso, aggiungere 1 tazzina di olio EV di oliva e quindi zucchero q.b per formare una crema "peeling" leggermente abrasiva.

Mettere un po' di prodotto sulla mano e massaggiare la pelle dei glutei e cosce eseguendo movimenti circolari, quindi risciacquare.

Ricordo che i massaggi sono di per sé tonificanti e con l'aggiunta di ingredienti naturali e idratanti come il latte di riso e l'olio vegetale la pelle diventerà più liscia e uniforme, tra l'altro il caffè è un rassodante naturale.

Altri oli molto efficaci per rassodare e lisciare la pelle sono l'olio di carota, l'olio di zucca, l'olio di germe di grano, l'olio di noci e l'olio di mandorle

Un altro consiglio: quest'olio qui che ho recensito mesi fa è ottimo per la pelle dei glutei e cosce. Ormai è da un po' di tempo che lo sto usando e devo dire che dopo aver fatto diversi massaggi con quest'olio con o senza crema idratante la pelle è diventata più bella, soda e uniforme, ovviamente i risultati sono si vedono da un giorno all'altro ma dopo almeno 1 mese di uso costante. Lo ricomprerò sicuramente.
Segue ►

26 giugno 2015

Dog's day, giornate di beneficienza organizzate da Lida-Olbia






La Lida sezione di Olbia ha organizzato due giornate di beneficenza in favore degli animali bisognosi, sarà domani 27/06 dalle 14 alle 23 alla Fiera di Spilamberto (MO) e domenica 28/06 a Sorbolo (PR) dalle 9:00 alle 19:00.


Loro vi aspettano quindi andate numerosi a dare una mano agli animali randagi.
Segue ►

Ernesto: un cane che ha perso le orecchie e merita una vita felice



Rinnovo il mio appello per Ernesto: cane trascurato che ha perso le orecchie però è sempre bello e meraviglioso:

Associazione Animalistta Aronne- Agrigento

Ernesto: 170 punti di sutura, doppia amputazione delle orecchie, rimozione di tutto il tessuto necrotico, collare elisabettiano...ma Ernesto sorride, e' ingrassato di 6kg ama i biscotti e le scatolette rocco!!! ora vuole una mamma, vuole la vita negatagli per otto anni!!! un grande nome...un grande cane...ora manca solo una grande mamma...condividete se lo merita!!!
il conto da salare e' alto confidiamo nella vostra generosita'...
quello che resta di un pastore tedesco...

.solo al mondo vagava per le strade dell'ultimo paese, per civiltà e rispetto, della provincia di Agrigento. ERNESTO E' SALITO IN MACCHINA SPONTANEAMENTE, ha capito che si poteva fidare...dopo aver mangiato si è fatto mettere il guinzaglio...ma noi non avevamo capito!!! La segnalazione parlava di un cane magro che vagava con la testa bassa...

Aveva il cranio completamente ricoperto di tessuto necrotico...è stato aggredito e il morso si è infettato irrimediabilmente deturpandogli il volto!!! L'essere infimo lo ha abbandonato perché gli faceva schifo!!! faceva PUZZA!!! siamo incazzati neri e vogliamo giustizia per questo angelo...pesa 30 kg quando dovrebbe pesarne 45!!! E' anziano...il che rende ancora più schifoso e vile il gesto
Per Info, adozione a distanza o donazione:

tel 349 8111610 -3290260446-3397381159
Associazione Animalista Aronne ONLUS - Via Pausania SN - 92100 - Agrigento
http://www.associazionearonne.it/
Segue ►

Sul ponte: Lex cuore di Leone



Lex, grande Pastore Tedesco con il cuore da Leone....

Lex ora è in un posto sicuramente molto migliore di questo mondo fatto di persone orribili e di certi esseri umani ridicoli, stupidi, e inutili come il suo ultimo(i) padrone(i) che hanno scaricato questo povero animale in una scarica abusiva come se fosse spazzatura...Quello che loro non sanno è che sono loro stessi la spazzatura in questo mondo.

Lex era disabile e non vedente e quindi perché tenerlo giusto? Buttiamolo come si fa con la mondezza che non serve più... chissà se un giorno queste persone diventeranno vecchie, cieche e disabili e magari anche loro verrano gettate nella mondezza o in mezzo alla strada... chissà!!

Io ormai non mi stupisco più di nulla perché ormai si è capito che l'essere umano è capace delle peggiori cose e delle peggiori atrocità.

Lex... addio!! La tua sofferenza è finita

Grazie volontari dell'Associazione Anima Randagia che avete cercato di dare conforto e cure a questa povera creatura!! Siete grandi anche perché fatte volontariato in una zona molto difficile per l'esistenza dei poveri animali...


Segue ►

Lavaggio del Lavabo in vetro e vetro temperato e piccole riparazioni






I lavabi in vetro e vetro temperato sono bellissimo però bisogna trattarli con delicatezza altrimenti possono riempirsi di graffi non proprio belli da vedere...


Per lavarli avete bisogno di una spugna morbida e se volete usare quelle da cucina (verde e gialla), dovete usare soltanto la parte gialla e mai usare la spugnetta d'acciaio

Evitare i detersivi molto aggressivi come gli anticalcare, disincrostanti, sgrassatori, detersivi in polvere ecc. Lasciate perdere i detersivi abrasivi, in crema abrasiva, con candeggina.

Per lavare per bene questo tipo di materiale avete bisogno di solo detersivo per piatti a mano o detersivo per superfici delicato e preferibilmente biologico o ecocompatibili (ecolabel ecc). Oppure preparate il vostro detersivo fai da te con 2 parti di aceto bianco, 1 di acqua (esempio* 700 ml di aceto per 350 di acqua e 1 o 2 cucchiaio di detersivo per piatti a mano o detersivo delicato biologico o ecologico per litro d'acqua, oppure potete farlo cosi: 2 parti di aceto per 1/2 di acqua e 1/2 di alcol rosa o bianco o vodka (ad esempio* 500 ml di aceto+250 di acqua+250 di alcol)

Spruzzate una spugna bagnata e insaponata con aceto bianco (potete aggiungere un po' di alcol rosa, bianco o vodka), quindi lavare e risciacquare. Quando volete fare una pulizia/disinfezione più accurata potete usare acqua ossigenata 40 volumi oppure candeggina delicata e finalizzare con una passata di aceto e quindi risciacquare.

Se il vostro lavabo ha già dei graffi sarà molto difficile rimuoverli però potete provare a strofinali molto delicatamente la superficie una spugnetta d'acciaio asciutta. Strofinare, togliere i residui con un panno, lavare con spugna e poco detersivo, passare un panno con aceto bianco, risciacquare e asciugare.

Un altro rimedio sarebbe questo: una crema fatta con bicarbonato+olio di lino cotto (bricolage o belle arti), strofinare delicatamente, lasciare agire per 30 minuti e sgrassare con spugna bagnata e insaponata con solo detersivo per piatti a mano.

*se volete cambiare le misure non è un problema, potete usare meno aceto e più acqua, l'importante è che ci sia più aceto che acqua)
Segue ►

25 giugno 2015

Latte di riso per capelli e pelle più belli e ricette.



Il latte di riso è molto utilizzato da chi non beve il latte animale, da chi non ama molto il latte di soia (io preferisco il latte di riso al latte di soia), o semplicemente a chi piace assaggiare diversi tipi di latte vegetale.

Molti genitori acquistano questo latte per i piccoli poiché ha una grande tasso di tollerabilità, e appunto per questi motivi oggi si riesce a trovare abbastanza tranquillamente questo latte in moltissimi supermercati.

A me piace quello della foto (Soloriso alce nero) perché è molto buono ed è arricchito con calcio

Per la cosmesi naturale il latte di riso è indicato per idratare, lisciare la fibra capillare (che vuol dire disciplinare i capelli), e nutrire. Per la pelle invece il latte di riso è un antimacchia/chiarificante naturale.
 
Ricette 

Impacco idratante

2 tazzine di latte di riso
2 cucchiai di maschera per capelli
1 noce di burro di karitè

Mischiare bene e passare sui capelli umidi. Mettere una cuffia e lasciare in posa per 20 minuti e lavare normalmente

Come preshampoo o prebalsamo

Spruzzare i capelli bagnati con il latte di riso e massaggiare bene, pausa di 5 minuti, risciacquo e shampoo o balsamo

Come latte senza risciacquo

Spruzzare sui capelli lavati, tamponare e asciugare (naturalmente o con phon)


Pelle viso/mani uniforme

1 cucchiaio di amido per bagno o maizena o fecola di patate
latte di riso q.b per formare una crema
passare sul viso e lasciare in posa per 20 minuti, risciacquare.
Segue ►

24 giugno 2015

Proprietà della bardana per una pelle più giovane e pura.


La bardana contiene acido ialuronico e sappiamo tutti che questa molecola è importantissima per combattere l'invecchiamento. Secondo studi la bardana ha la capacità di rigenerare la pelle "da dentro" lavorando la sua struttura e riducendo le rughe.

La bardana è anche antiinfiammatoria e antibatterica e quindi efficace contro l'acne ad esempio. L'olio di bardana (che di solito si trova miscelato ad altri oli "carrier" come girasole o oliva) è efficace ad esempio contro la forfora e il diradamento dei capelli e per il trattamento delle rughe e/o pelle impura.

Ci sono diverse crema che contengono la bardana come ad esempio la crema per pelli impure l'Erbolario che è molto buona (ho usato la crema del campioncino e mi è molto piaciuta) però potete preparare maschere e bere il tè di bardana che in realtà sarebbe un decotto (si usa la radice). Il tè delle foglie può essere applicato sul viso per combattere l'impurità.

La radice è molto popolare nella culinaria giapponese, è ipocalorica e contiene: glicidi, calcio, ferro, riboflavina, niacina, vit A e B1, lignani, inulina e sali minerali. La buccia della radice è la parte più nutritiva.

Il tè purifica il sangue e mantiene in salite il fegato (come tanti altri alimenti amari), stomaco e intestino. L'infuso delle foglie aiuta a curare la gastrite.

Potete trovare il preparato per il decotto di bardana già pronto oppure preparare il vostro in questo modo:

1 cucchiaio di radice di bardana per 1 tazza di acqua
Versare le radici tagliate molto finemente nell'acqua fredda e portare all'ebollizione a fiamma dolce, spegnere, coprire per 15 minuti
Filtrare e bere meglio se lontano dagli orari di pasto

Maschera Argilla e bardana anti rughe, anti impurità e anti sebo

Preparate !/4 di tazza di tè con le radici o con le foglie (in questo caso meglio le foglie), aggiungete argilla (meglio se il ghassoul ma se non l'avete cercate in questo ordine: rossa, bianca, nera, verde).
Preparare la crema e applicatela sul viso coprendolo bene.
Lasciare asciugare bene, aspettare 10 minuti e risciacquare.


Contro indicazioni

Diarrea
Gravidanza (MAI)
Irritazione tratto urinario
Bambini


Segue ►

23 giugno 2015

Lavare capi in organza e tulle e tutù


Spesso mi è capitato di lavare i vestiti in organza e tulle a casa che siano i famosi tutù delle bimbe oppure qualche vestito più impegnativo.

Per quanto riguarda i vestiti io li ho sempre lavati a mano visto che si trattano di tessuti delicati che possono rovinarsi in lavatrice, quanto ai tutù a volte li lavo in lavatrice con certe accortezze.

Vestiti Bianchi/Chiari: Pretratto la zona ascellare tamponandole con aceto bianco, lascio in posa per 1 ora e quindi ne metto il capo in ammollo in acqua e aceto bianco (1 bicchiere di aceto per 1 secchio quasi pieno di acqua) e in più 1 manciata di sale. Ammollo per 1 ora.

Risciacquo il vestiti per poi insaponarlo bene con sapone di marsiglia, lascio in posa per 30 minuti e quindi lo metto (ancora insaponato) nuovamente in ammollo in acqua tiepida, 4 cucchiai di bicarbonato, 3 cucchiai di acqua ossigenata 40 volumi (quella per colpi di sole) oppure 1/2 bicchiere di candeggina delicata (l'acqua ossigenata è più efficace) e 1 manciata di sale grosso per 1 secchio d'acqua quasi pieno (un consiglio: riempite il secchio fino a metà, inserite in vestiti e poi finite di riempire con acqua, in questo modo l'acqua non fuoriesce).

Ammollo per 1 ora o anche di più se è sporco e risciacquo a mano.

Vestiti Scuri/colorati: Vanno separati: scuro con scuro e colorati (dello stesso colore) con colorati

Faccio sempre il trattamento della zona ascellare con aceto e l'ammollo con acqua, aceto e sale. Poi  lo risciacquo e lo metto direttamente in ammollo in acqua, shampoo biologico (1 tazzina di caffè per 1 secchio con acqua, 1/2 tazzina di caffè di aceto di mele e 1 manciata di sale grosso. Ammollo per circa 1 ora, risciacquo. Non rimane nessun odore di aceto.

Di solito uso qualche shampoo della provenzale tipo marsiglia o camomilla e miele perché delicato, profumati, ecologici e poco costosi e per esperienza preferisco usare gli shampoo delicati piuttosto che i detersivi per panni delicati e lana.

Risciacquare a mano

Stendete i capi al rovescio, all'ombra e adagiati su una stampella, quando asciutti se dovete stirarli scegliete una bassa temperatura (quella indicata per capi delicati), al rovescio e appoggiando un fazzoletto di panno tra tessuto e piastra del ferro da stiro.

Per sistemarli copriteli con della carta velina bianca oppure con una fodera in tessuto (meglio evitare la plastica).

Lavatrice: di solito meglio evitare se avete a che fare con questi tessuti però se non volete/potete rinunciare allora cercate di fare solo i risciacqui usando i cicli rapidi con centrifuga al minimo (400 o 500 giri) e temperatura tra 20 e 30 gradi.

Tutù

Di solito li metto in ammollo in acqua, sale e aceto, quindi risciacquo, insapono con sapone di marsiglia e acqua ossigenata, posa per 20 minuti, risciacquo a mano o in lavatrice sempre a 30 gradi e centrifuga al minimo.

Se ci sono macchie le pretratto con alcol rosa o bianco (quello che ho a casa e l'alcol è ottimo per rimuovere macchie di pennarello) e sapone di marsiglia. Se le macchie sono resistente le pretratto con sapone bicarbonato e acqua ossigenata, 15 minuti e lavaggio. Altre alternative: strofinare con succo di limone e sale fino ottimo per macchie di ruggine o ingiallimenti, aceto bianco e sale per macchie "misteriose", oppure sapone o detersivo per piatti a mano+maizena o fecola per macchie di grasso, insomma ad ogni macchia il suo rimedio.

Per sbiancare: ammollo in acqua tiepida e saponata con abbondante sapone di marsiglia o pasta di marsiglia e acqua ossigenata 40 volumi (1/2 tazzina di caffè per 1/2 secchio d'acqua), ammollo per 1 ora e lavaggio.




Segue ►

19 giugno 2015

Aiuta a fermare il Festival della Carne di Cane di Yulin


Il 21 di giugno potrà diventare il giorno della strage.... 50.000 cani verranno massacrati se il Governo Cinese non ferma questa barbarie.

In occasione di questo Festival i cani vengono uccisi, torturati, e anche bruciati vivi per alimentare le persone che ancora apprezzano la carne di cane.

Molti che non conoscono a fondo questa situazione dicono: ma che male c'è, cultura loro, noi mangiamo i maiali. Però purtroppo come le persone parlano a vanvera e senza documentarsi vi dico che questi cani vengono imprigionati in gabbie piccolissime per giorno senza cibo né acqua e tra l'altro molti animali domestici vengono rubati dalle loro case tanto che in Cina sono arrivati al punto di dover nascondere i propri cani. Molti cani sono già morti poiché le condizioni di cattività sono orrende.



Tante Associazioni Cinese e non stanno facendo pressione contro il governo però senza le proteste e le firme di tutto il mondo non si può fare tanto!! Partecipa anche tu!! Firma la petizione e in fretta perché il 21 è alle porte!! La Animal's Asia e Fondation si prende cura di innumerevoli cani e ha contribuito molto ad aiutare le persone a cambiare cultura non solo per i cani ma anche per altre specie come l'Orso della Luna ad esempio.

Firma!! E condividi!!
http://itsnofestival.animalsasia.org/


Segue ►

Maschera SOS per capelli distrutti da traumi meccanici e trattamenti chimici (leggerete le osservazioni)


Questo impacco è un SOS per chi si trova con i capelli seriamente danneggiato da trattamenti chimici pesanti come tinture, permanente, contropermanente, decolorazione ecc.

C'è da dire che certi trattamenti chimici (soprattutto gli ultimi tre) sarebbero da evitare perché non fanno altro che distruggere la struttura dei capelli creando un brutto effetto paglia secca svolazzante per non parlare di certi colori strani alla Pokemon che a volte si vedono in giro!!!!

Comunque anche i traumi "fisici" come l'uso giornaliero della piastra, phon, spazzola ecc possono stressare la chioma.

Se vi trovate in questa situazione provate questo impacco SOS a base di olio di macadamia (ottimo per ricostruire i capelli).

Ingredienti

2 cucchiai di maschera all'olio di macadamia* (io conosco la maschera alla macadamia della OMIA e mi piace molto, però ci sono molte altre marche da scegliere)

1 cucchiaio di olio di argan o olio di lino
1 cucchiaino di olio EV di oliva
1 cucchiaio di aceto di mele o di arancia (qualunque aceto che non sia quello comune di vino o di alcol), anche l'aceto di riso tipico della cucina giapponese va bene.
1 capsula di integratore di cisteina**
1 capsula di integratore di vitamina B**

Preparazione:

Triturare bene le capsule, aggiungere gli oli e mischiare bene, aggiungere la maschera e per ultimo l'aceto. Mischiare, applicare sui capelli (se li avete lunghi applicate l'impacco solo sulle lunghezze e non bisogna spalmare sul cuoio). Applicare una cuffia per riscaldare, lasciare in posa per 20 minuti e lavare normalmente.

Se i vostri capelli sono molto rovinati potete usare questa maschera una volta a settimana, una volta che saranno più sani ogni 15 giorni e poi una volta al mese. Questa maschera è un SOS e non un normale impacco idratante quindi non conviene esagerare visto che c'è aceto concentrato e integratori.

OSSERVAZIONI CHE DEVONO ESSERE LETTE!!!

TEST: prima di usare la maschera potete preparare un pochino, applicare su una ciocca e osservare gli effetti. A volte i capelli molto sensibilizzati si stressano anche con i prodotti più naturali

Donne in gravidanza e allattamento: NON aggiungere gli integratori

*Potete usare un'altra maschera e aggiungere dell'olio di macadamia.
**Questi sono normali integratori di aminoacidi e di vitamina B, ci sono alcuni che comprendono tutte e due sostanze e in questo caso basta usare una capsula o 1 cucchiaio raso se liquido. A me piacciono gli integratori della SOLGAR che si trovano nelle parafarmacie perché adatti a vegani e vegetariani, però in giro ci sono altre marche.

Le dose possono essere aumentate o diminuite secondo la quantità di capelli che avete in testa
La maschera sarà più efficace se aggiungete dell'olio di avocado e burro di karitè

Quindi posso applicare tranquillamente le chimiche visto che con questo impacco posso ogni volta ricostruirmi i capelli?? La risposta è NO perché i capelli hanno una soglia di sopportazione e quando il danno è irreparabile la soluzione è solo una: le forbici!!!



Alimenti vegetali fonti di cisteina e metionina (importanti per capelli e unghie): arachidi e ceci

Segue ►

17 giugno 2015

I benefici dell'olio di calendola per il corpo: salute e bellezza


Pelle secca o screpolata: l'olio di calendola è emolliente e idratante quindi ottimo per rendere morbida la pelle secca e magari un po' trascurata. Può essere usato da solo o mischiati con un pochino di burro di karitè o crema idratante

Infiammazione dei muscoli: ha proprietà antiinfiammatorie e un buon massaggio fatto con questo olio riesce a diminuire il gonfiore e il dolore, meglio ancora se vengono aggiunte alcune gocce di OE di menta e/o eucalipto.

Bimbi: evitare le irritazioni da pannolino

Problemi di pelle: eczema, psoriasi, acne e dermatite 

Antimicotico: soprattutto per i piedi

Gambe gonfie e varicose: un bel massaggio con olio e meglio ancora se con l'aggiunta di OE di menta

Capelli: idratazione e accelerazione della crescita

Donne in gravidanza: chiedere un consiglio al vostro medico
Segue ►

15 giugno 2015

Scarpe puzzolente!! Come trattarle e lavarle


Dovere mettere un po' di bicarbonato all'interno delle scarpe, quindi prendete della carta velina formate una palla, bagnatela con abbondante aceto bianco e alcol di preferenza bianco o vodka e mettetela all'interno della scarpa.

Lasciate agire per 1 giornata e quindi lavare in lavatrice a 40 gradi usando il vostro detersivo fai da te o ecologico/biologico, oppure a mano con sapone di marsiglia

Se oltre all'aceto aggiungete alla palla di carta alcune gocce di olio essenziale è meglio ancora, soprattutto gli oli freschi come cedro, eucalipto, pino, limone e bergamotto.
Segue ►

12 giugno 2015

Riciclare le scatole di cartone per avere un po' di privacy


Avete capito cos'è questa roba?? Trattasi di un'invenzione tutta giapponese che ha trovato tantissimi ammiratori nella terra del Sol levante.

È una specie di Home Teacher fai da te realizzato con scatole di cartone, nastro adesivo e apparecchiatura elettronica. In realtà non ho capito bene l'utilità di questa cosa, magari per avere un po' di privacy e non essere disturbato dal mondo, per sentire meglio il suono... non lo so. Alcuni addirittura portano la scatola con se e durante le pause giornaliere si mettono a vedere i film li dentro

http://blog.livedoor.jp/kazu21th2001/

Oltre al computer si può collegare il cellulare, il tablet ecc...
Se anche voi volete creare il vostro "Cinema Individuale" allora potete seguire il passo passo di questo ragazzo li su you tube


Bisogna avere:

la scatola
1 taglierino
Nastro adesivo (magari colorato per fare una cosa più carina)
1 tablet o smartphone
1 cassa acustica (piccola mi raccomando)

Visione all'interno della scatola magica:



Seguite il passo a passo e finalmente otterrete un po' di privacy nelle vostre vite !!!
Google addirittura ha creato degli occhiali speciali per una buona visione:

https://play.google.com/store/apps/details?id=com.google.samples.apps.cardboarddemo

Segue ►

11 giugno 2015

Mobile lettino/scarpiera costruito con vecchi mattoni


Questo lettino è stato realizzato con tanti mattoni grandi dipinti di bianco e con spazio per le scarpe. Quest'idea può essere adattata per realizzare un mobile da esterno o semplicemente una scarpiera.

Si può un cucinone rivestito da fodera plastica ad esempio.

Il progetti è stato trovato qui:

Segue ►

Riciclare i gioccatoli di plastica:manici originali per i vostri mobili.



I bambini crescono e i giochini rimangono un po' abbandonati in soffitta. Potete donarli ai bambini disagiati oppure /eppure fare dei carinissimi manici per mobili molto originali

Come vedete dalla foto avete bisogno di un giochino di plastica resistente e non quelli morbidi che si deformano.

Altri materiali sono questi:

La colla serve per evitare che il giochino ci giri intorno alla madrevite.

Il passo passo è in inglese ma basta guardare le immagini per capire come si fa...

Il link per il passo passo è QUI

Segue ►

Macchia su divano bianco/chiaro in microfibra non sfoderabile


1) Tamponare la macchia con alcol bianco (alcol FU farmacia o alcol per liquori o vodka)
2) Tamponare la macchia con acqua ossigenata 40V o candeggina delicata (meglio la prima opzione)
3) Cospargere la macchia con bicarbonato
4) Appoggiare un asciugamano sopra senza premerlo contro la macchia
5) Tamponare/risciacquare con asciugamano bagnato
6) Lasciare asciugare

Se le macchie sono organiche strofinatele con abbondante sapone, ammollo per 1 ora e risciacquo con acqua e aceto o acqua e bicarbonato e quindi procedere con il passo passo

Se le macchie sono di vomito dovete spruzzarle con abbondante aceto bianco (meglio se aggiungete dell'olio fresco tipo alcune gocce su un panno bagnato con tanto aceto) e quindi cospargere con bicarbonato. Passata 1 ora risciacquare, ripetere se necessario e procedere con il trattamento.

Oli essenziali più indicati: cedro, bergamotto, canfora, pino, eucalipto. Possono essere usati da soli o insieme

Segue ►