AGGIORNAMENTO PAGINE: 28/07 BAUMIAO Anziani; 28/07 Adozione Urgente; 28/07 Appuntamenti; 06/07 Solidarietà; 26/06 Adozione; 20/06 Stampabili; 22/05 Macchie; 15/15 FAQ

CERCA NEL BLOG

30 luglio 2014

Come controllare le finanze personali con il cellulare


Con il computer è possibile controllare le finanze personali, fare il calcolo delle spese ecc, però il PC non è l'unico strumento utile per questo scopo perché anche lo smartphone è un mezzo molto potente per controllare i nostri conti, anzi il cellulare può essere un "braccio destro del PC" visto che è un mezzo più immediato, che l'abbiamo sempre a portata di mano che vuol dire aggiornamento più immediato rispetto ai fogli di calcolo del PC.


Come funziona questo discorso nella pratica? Diciamo che se il vostro cellulare ha una buona agenda, una calcolatrice e magari un software per le note allora è fatta!!!

Uno esempio: il giorno 31 andate al supermercato e con la calcolatrice del cellulare in mano e potete fare i conti prima di andare alla cassa (lo faccio sempre poiché stimola a comprare di meno), e dopo aver fatto i conti alla cassa potete scrivere sulle note il totale speso ad esempio 60 euro. Poi se andate ad esempio in frutteria e spendete 30 euro dovete scrivere questa cifra sulla nota.

A fine giornata fatte i conti: 60+30= 90 euro e scrivete questo totale sulla nota.

Poi andate in agenda e allegate la nota appena creata (nel mio cellulare funziona cosi: seleziono il giorno, clicco in toccare per creare evento, aggiungi allegato e allego la nota). Comunque ogni cellulare funziona in un modo diverso e quindi dovete vedere come funziona il vostro. Potete allegare anche la lista della spesa previamente scritta sulle note. Alcune cellulari riescono a scaricare i volantini on line in PDF e quindi potete allegare il documento PDF alla vostra nota.

Se il vostro cellulare non ha le note potete scrivere direttamente i valori e altri dettagli sulla propria agenda. Nell'agenda del mio cellulare esiste la voce "tocca per scrivere" e li posso scrivere un po' di cose, e per modificare il testo scritto (magari per aggiungere altri valori), basta premere il testo per alcuni secondi e selezionare la voce modifica. Ovviamente ogni cellulare funziona in un modo diverso.

Poi per trasferire le informazioni al computer basta collegarlo al computer a copiare la nota o aggiornare l'agenda attraverso programma specifico (il software del cellulare installato nel computer).

Ovviamente ci sono diversi altri modi per utilizzare il cellulare per controllare le spese e non solo (dipende da quanto sia tecnologico il cellulare) e poi interfacciare il risultato con il computer.

Un' applicazione molto utile secondo me da scaricare sul telefono è il Evernote e per maggiori dettagli cliccate qui

Visto?? Lo smartphone è un vero e proprio mini computer e usarlo solo per aggiornare i social e per giocare è un vero e proprio spreco di tecnologia e soldi.
Segue ►

Come eliminare il cattivo odore impregnato nell'auto con le mele



Per cancellare gli odori sgradevoli in auto potete affidarvi alle mele. Questa frutta riesce ad assorbire diversi odori e quindi anche quello della vostra auto.

Più forte sarà l'odore più mele potete posizionare. Ad esempio: se si è rovesciato del liquido nel bagagliaio potete mettere da 3 a 4 mele.

Dovete soltanto buccare la mela in diversi punti con l'aiuto di una vite lunga e quindi posizionare le mele, quando queste inizieranno diminuire di volume buttatele.

Dipendendo dall'odore basterà una giornata oppure 1 settimana.

Potete abbinare l'uso delle mele con quest'altra ricetta

QUI
Segue ►

29 luglio 2014

Quando l'amore è immenso!!!



Dicono che solo gli essere umani sono capaci di amare.... beh, per noi proprietari di animali questa storia è una vera e propria cavolata!! Gli animali si che conoscono e non si vergognano di dimostrarci il loro amore infinito.

Rebecca Ehalt è tornata a casa dopo due anni in Slovenia e Casey il suo bellissimo Schnauzer era così contento ed emozionato quando l'ha rivista la sua proprietaria che è letteralmente svenuto.

Questo momento toccante si è svolto a Murrysville, Pennsylvania.

Ma non preoccupatevi per Casey la famiglia l'ha portata dal veterinario e la cagnolina sta bene e felice.


Segue ►

Designer per tutti: imparare a fare mobili belli e resistenti in puro cartone



Avete bisogno di mobili nuovi?? O magari volete fare dei mobili giocatoli ai vostri figli?  Allora vi consiglio di visitare il sito Behance. In questo sito creato da due designer russi Dopludo Collective e Lesha Galkin è possibile imparare a fabbricare dei mobili in cartone perfettamente resistenti e facili da fare.

Sul sito potete trovare i disegni, i progetti e anche dei video per aiutarvi a costruire i mobili.

Il progetto su chiama APTEK Bar e potete avere più informazioni andando sul sito:

https://www.behance.net/gallery/APTEK-Bar/7649313
Segue ►

28 luglio 2014

I benefici dell'aceto di mele per i capelli e come usarlo


In alcuni post anteriori ho parlato dei benefici dell'aceto di mele per i capelli però vorrei fare un riassunto dei diversi modi e motivi per utilizzarlo.

Innanzitutto l'aceto di mele tra tutti i tipi di aceto è quello più indicato poiché contiene acido malico, pectina e potassio che fanno bene al capello, inoltre ha un odore più delicato.

Quando e come usare:

a) per capelli brillanti basta versare sui capelli lavati una miscela fatta con 1 litro d'acqua con 10 ml di aceto
b) per capelli crespi e porosi versare 1 litro d'acqua con 1 bicchierino da caffè di aceto
c) capelli afro: 1 litro d'acqua con 20 ml di aceto
d) Dopo la colorazione: fare con 1 cucchiaio di aceto per ogni 3 cucchiai di crema. Potete aggiungere oli e burri
e) Dopo la decolorazione: fare una maschera con 1 cucchiaio di aceto per ogni 2 cucchiai di crema. Potete aggiungere oli e burri
f) Maschera per capelli molto rovinati (di paglia) dopo la decolorazione e altri processi chimici:

1 cucchiaio di aceto per ogni cucchiaio di crema per capelli (ingrediente obbligatorio)
1 cucchiaio di olio di lino o di mandorle per ogni 2 cucchiai di crema (ingrediente obbligatorio)
1 cucchiaio di latte di cocco per ogni 2 cucchiai di crema (opzionale)
1 cucchiaio di burro o olio di karitè per ogni 2 cucchiai di crema (opzionale)
1 cucchiaio di maizena (opzionale)

Miscelare bene, applicare sui capelli umidi/bagnati, mettere una cuffia per la doccia, lasciare in posa per 30 minuti e lavare normalmente.

g) Maschera per porosità "genetica" (capelli secchi/afro) da essere fatta ogni 15 giorni

2 cucchiai di crema per capelli
1 cucchiaio di aceto
1 cucchiaino di olio sesamo
1 cucchiaino di olio di germe di grano o di semi di vinacciolo
1 cucchiaio di latte di cocco per ogni 2 cucchiai di crema
1 cucchiaino di burro o olio di karitè per ogni 2 cucchiai di crema (opzionale)
1 cucchiaio di maizena

Miscelare bene, applicare sui capelli umidi/bagnati, mettere una cuffia per la doccia, lasciare in posa per 30 minuti e lavare normalmente.

I capelli altamente porosi (di solito sono capelli decolorati o trattati chimicamente) non riescono a trattenere l'idratazione naturale o quella derivata dai trattamenti cosmetici e per questo anche quando vengono curati con maschere e oli assumono comunque un aspetto di paglia secca. In altri casi la porosità è genetica e l'aceto aiuta molto a trattenere la naturale tendenza alla porosità.

Se avete la tendenza ad avere capelli porosi potete fare un preshampoo con miele e aceto o crema e aceto.
Segue ►

27 luglio 2014

Ebook scaricabile "Bellezza al Naturale": Ricette fai da te by Maghella di Casa


Oggi sono lieta di divulgare un lavoro molto interessante fatto da una blogger chiamata Ste e il suo blog si chiama  Maghella di Casa. Lei ha scritto un ebook chiamato "Bellezza al Naturale" con ben 66 ricette cosmetiche per la cura di tutto il corpo e tutti gli ingredienti suggeriti sono privi di sostanze chimiche dannose per la salute e per l'ambiente.

Le ricette sono il risultato della esperienza personale dell'autrice che le ha testate personalmente prima di condividerle con i lettori. C'è da sottolineare che tutte le sue ricette sono naturali e anche economiche e quindi alla portata di tutti. Alcuni esempi di prodotti che potete realizzare a casa dopo aver letto l'ebook: peeling viso e corpo, balsami labbra, dentifrici e tanto altro ancora, per la cura di voi stessi e della vostra famiglia.

 Lo scopo dell'autrice è quello di diffondere sempre più queste "buone pratiche", ed è per questo che non ha stabilito un prezzo di vendita per questo libro, ma ha previsto un "libero apprezzamento". Chi vorrà potrà versare quanto desidera, o sentirsi libero di scaricare l'e-book senza riconoscermi nessun compenso, però personalmente credo che un lavoro del genere che ne richiede impegno e tempo merita di essere ripagato con un contributo.

Secondo l'autrice nell'apprezzare il criterio di misurazione mette al centro il "consumatore" con le sue esigenze:  Egli è in grado di valutare concretamente e liberamente l'utilità ed i benefici che ha tratto dalla lettura e, tenuto conto di questo e delle sue possibilità economiche, decidere se versare un contributo

Per saperne di più e per scaricare l'ebook andate al blog di "maghella di casa cliccando QUI

Correte da lei!!!


Segue ►

Penny, pastore tedesco di 11 anni ferita ed abbandonata cerca casa


Appello per una pastorina di 11 anni ferita ed abbandonata. È stata curata ed ora è in adozione. Ecco l'appello:

Penny è una femmina di pastore tedesco anziana, di circa 11 anni, l'abbiamo ritrovata con una catena conficcata nel collo, probabilmente ha passato la sua vita legata a catena, la ferita era molto profonda e piena di bigattini, immediatamente ricoverata dal veterinario, il quale ci ha detto che questa nonnina ha anche una displasia dell'anca, che si è accentuata per via della sua età, ma nonostante tutto.

Penny ha tanta voglia di vivere, e adora il contatto umano, quel contatto che sicuramente per anni non ha mai assaporato!!!!1
Penny ormai ha tutti i dentini consumati, chissà cosa sarà stata costretta a mangiare, chissà quanta fame avrà patito, ancora oggi, al rifugio, quando è l'ora della pappa, prende la sua ciotola fra i denti e gironzola per il box, aspettando il suo turno.

Fa una tenerezza infinita e speriamo tanto che per lei ci sia il miracolo di un adozione....vorremmo regalarle l'amore di una famiglia, quell'amore che lei non ha mai conosciuto!!!!!

Penny si trova in provincia di Napoli, ma per buona adozione la portiamo in tutto il centro e nord Italia, con controlli pre e post affido e firma moduli adozione.

Per info icanidiorsola@yahoo.it
Antonella 3290957714
Chiara 3397322221
Segue ►

26 luglio 2014

Olio essenziale di menta piperita per alleviare l'emicrania e il mal di testa



Per alleviare il mal di testa potete ricorrere ad un rimedio completamente naturale: l'olio essenziale di menta piperita. Potete inalarlo o semplicemente strofinarlo sulla fronte e tempie.

Se volete fare l'inalazione potete mettere alcune gocce in un po' d'acqua bollente e respirare i vapori. 

Per usare l'olio direttamente sulla fronte dovete diluire alcune gocce in alcol FU o alcol per liquori al 10% (sono circa 105 ml di alcol per 1 litro d'acqua demineralizzata). Per 1 cucchiaio di alcol potete aggiungere da 3 a 5 gocce di olio.

Potete fare un trattamento aromaterapico mettendo alcune gocce di olio in un brucia essenze e posizionarlo ad esempio in camera da letto, abbassare le serrande e fare un sonnellino, oppure posizionarlo nello spazio dedicato allo studio.
Per il mal di testa persistente consultate il medico


Segue ►

Una candela per la vita


La Lega del Cane ha ideato questa "manifestazione silenziosa" per dire basta alla violenza contro gli animali.

Oltre all'abbandono molto animali vengono proprio torturati vivi da maniaci criminali che molte volte rimangono impuniti. Ci sono stati molti casi davvero terribili, alcuni sono venuti alla conoscenza di tutti come il caso della cucciola Nikita torturata e appesa a testa in giù ad un albero e che alla fine ha perso le zampe posteriore un terribile fatto accaduto a Bitetto (Bari) , oppure il caso del maremmano impiccato da un pastore in Sardegna, e per non parlare del terribile caso del cane Spike a Pozzuoli dove un delinquente di nome Gennaro Imperatore ha massacrato il povero cane a colpi di piccone e poi l'ha bruciato vivo. 
Quest'ultimo caso è stato cosi atroce che il Partito Animalista Europeo organizzerà per oggi una manifestazione davanti a casa di questo anche perché lui ha un cane che rischia di fare la stessa fine. 

Altri casi altrettanto vergognosi ahimè non vengono proprio alla luce e i poveri animali finiscono per morire/ soffrire nel silenzio.

Poi ricordiamo che esistono anche gli animali selvatici in pericolo come gli orsi che rischiano di essere abbattuti, i lupi e altri animali vittime della caccia compresi i cani da caccia che ad un certo punto vengono uccisi o abbandonati quando non sono in grado di puntare. Un altro pensiero agli animali massacrati negli allevamenti intensivi.

La candela l'accendo qui nella speranza che le leggi vengano applicate e che i crimini sugli animali vengano puniti in questo mondo abitato da umani, animali e mostri.


Segue ►

25 luglio 2014

Vergogna Senato, Vergogna Politica!!!: approvato l'uso dei richiami vivi.



Il Senato Italiano nonostante abbia subito l'anno scorso una procedura di infrazione dalla parte Bruxelles l'anno scorso ha approvato il vergognoso testo che permette l'uso dei richiami vivi cioè dell'uso piccoli uccelli vivi per richiamare altri. In pratica i piccoli uccelli vengono tenuti in gabbie piccolissime per tutta la vita oppure appesi con la testa in giù finché campano. Tra l'altro come per i cacciatori (mi viene pure male dover scrivere questa odiosa parola) gli animali non sono altro che spazzatura questi poveri uccellini vengono rinchiusi al buoi, trattari male, tenuti al buio o accecati cosi da perdere la percezione del tempo e cantare fuori stagione.

Questo canto di dolore degli uccellini attrae altri che vengono massacrati dai cacciatori. Nonostante l'Europa (quella tanto odiata dai populisti) abbia già dichiarato l'inciviltà di questa pratica oggi in Senato è stato approvato l'uso dei richiami vivi e in fretta (in questi casi lavorano in fretta) hanno modificato il testo del Decreto 91 che imponeva il divieto dell'uso dei richiami vivi.

Purtroppo il Senato ha sentito il richiamo del lobby della caccia, dei politici filo venatori e delle arme. Vergogna assoluta!! La LIPU Onlus ha espresso tutto il suo dispiacere e amarezza poiché l'esempio di inciviltà e pochezza di spirito questa volta è stata davvero troppa.

Cosa impressionante è che molti Senatori appartenenti a partiti che di solito si dichiarano dalla parte dell'ambiente hanno votato a favore di questo obbrobrio. In realtà gli unici partiti che hanno votato in modo compatto contro quest'oscenità sono stati il M5S e SEL poi ci sono stati alcuni Senatori di altri partiti che hanno votato contro come Laura Puppato e Monica Cirinnà del PD anche se innumerevoli colleghi del loro Partito hanno votato a favore dei richiami nonostante appena pochi giorni fa avessero pubblicato questo articolo contro la pratica dei richiami QUI.

Ecco i voti a favore di questo scempio:

FORZA ITALIA: Archi, Bergamini, Biasotti, Castiello, Cicu, Fucci, Gelmini, Laffranco, Marotta, Milanato, Mottola, Palese, Palmieri, Parisi, Picchi, Polverini, Squeri, Valentini, Causin

FRATELLI D’ITALIA: Nastri, Totaro

LEGA NORD: Allasia, Attaguile, Borghesi, Bragantini Matteo, Busin, Caon, Fedriga, Giorgetti Giancarlo, Grimoldi, Guidesi, Marcolin, Marguerettaz, Molteni, Pini Gianluca, Prataviera

MISTO: Borghese, Bueno-Psi, Di Lello, Gebhard, Locatelli-Psi, Lomonte-Cd, Ottobre, Pastorelli-Psi, Pili, Pisicchio-Cd, Tabacci-Cd

NCD: Alli, Bernardo, Bianchi Dorina, Calabrò, Pizzolante, Sammarco, Tancredi, Vignali

PD: Agostini Luciano, Albini, Amato, Amoddio, Antezza, Arlotti, Ascani, Baruffi, Battaglia, Bazoli, Benamati, Beni, Berlinghieri, Berretta, Bianchi Mariastella, Bini, Blazina, Boccia, Boccuzzi, Bolognesi, Bonomo, Bordo Michele, Borghi, Bossa, Bragantini Paola, Brandolin, Bruno Bossio, Burtone, Cardinale, Carocci, Carra, Carrescia, Casati, Cassano, Castricone, Causi, Cenni, Censore, Cimbro, Coccia, Cominelli, Coppola, Coscia, Cova, Covello, Crimì, Crivellari, Culotta, Dallai, Dal Moro, D’Arienzo, D’Attorre, Dell’Aringa, De Maria, De Menech, De Micheli, D’Incecco, Donati, D’Ottavio, Ermini, Fabbri, Famiglietti, Fedi, Ferrari, Fiano, Fiorio, Folino, Fontana Cinzia, Fragomeli, Fregolent, Galli Giampaolo, Galperti, Garavini, Garofani, Gasparini, Gelli, Gentiloni, Ghizzoni, Giachetti, Giorgis, Giulietti, Gozi, Grassi, Gregori, Gribaudo, Guerini Giuseppe, Guerra, Gullo, Gutgeld, Iacono, Iannuzzi Tino, Impegno, Incerti, Iori, Laforgia, Lattuca, Lauricella, Losacco, Magorno, Manfredi, Manzi, Marantelli, Marchetti, Marchi, Mariano, Marrocu, Martella, Martino Pierdomenico, Mauri, Mazzoli, Meloni Marco, Mognato, Monaco, Mongiello, Morassut, Moretto, Moscatt, Mura, Murer, Naccarato, Narduolo, Nicoletti, Oliverio, Pagani, Paris, Parrini, Pastorino, Patriarca, Pelillo, Peluffo, Petitti, Petrini, Piccione, Piccoli Nardelli, Piccolo Giorgio, Piccolo Salvatore, Pini Giuditta, Porta, Preziosi, Ribaudo, Richetti, Rocchi, Rossomando, Rostan, Rubinato, Sanga, Sanna Francesco, Sanna Giovanna, Sbrollini, Scuvera, Simoni,Stumpo, Taranto, Taricco, Tartaglione, Tidei, Tullo, Valiante, Vazio, Ventricelli, Zampa, Zanin, Zoggia, Albanella, Amendola, Argentin, Di Stefano Marco, Galli Carlo, Lenzi

PER L’ITALIA SCELTA CIVICA: Binetti, Bombassei, Caruso, Cera, Chiarelli, Dellai, De Mita, Librandi, Lodolini, Piepoli, Schirò, Vecchio
8 astenuti (più 1 l’on.Amendola che ha fatto verbalizzare la sua astensione invece che il voto negativo)

Nomi contrari:

Alfreider-Misto Minoranze Linguistiche, Balduzzi-Scelta Civica, Basso-Pd, Bianconi-Fi, Bosco-Ncd, Bray-Pd, Buonanno-Lega Nord, Calabria-Fi,  Cani-Pd, Capelli-Misto Cd, Capodicasa-Pd, Capone-Pd, Capua-Scelta Civica, Catania-Scelta Civica, Cesaro Antimo-Scelta Civica-Cesaro Luigi-Fi, Civati-Pd, D’Agostino-Scelta Civica, DiStaso-Fi, Di Stefano Fabrizio-Fi, Faenzi-Fi, Farina Gianni-Pd, Fauttilli-Scelta Civica, Furnari-Misto, Galgano-Scelta Civica, Gallo Riccardo-Fi, Giacomoni-Fi, Giammanco-Fi, Gnecchi-Pd, Labriola-Misto, Latronico-Fi, Malisani-Pd, Malpezzi-Pd,  Marzano-Pd, Matarrese-Scelta Civica, Mazziotti Di Celso-Scelta Civica, Monchiero-Scelta Civica, Nesi-Misto, Oliaro-Scelta Civica, Palmizio-Fi, Petrenga-Fi,  Prestigiacomo-Fi, Rabino-Scelta Civica- Rampi-Pd, Rotondi-Fi, Santerini-Scelta Civica- Savino Elvira-Fi, Savino Sandra-Fi, Sberna-Scelta Civica, Senaldi-Pd, Sottanelli-Scelta Civica, Tacconi-Misto, Tinagli-Scelta Civica, Valente Simone-Pd, Vella-Fi, Zaccagnini-Misto, Zardini-Pd

Ora si farà battaglia perché il procedimento dovrà essere esaminato dal Senato e aspettiamo che aboliscano di una volta per tutte questo orrore!!

Altre info:

LIPU
LAV
Geapress
WWF


Segue ►

15 abitudini che ci aiuteranno a fare pace con la cucina e con il budget


La cucina: amata da alcuni e odiata da altri, c'è chi si rilassa mentre cucina e c'è chi eviterebbe volentieri di utilizzarla. Nonostante gli odi e amori cucinare a casa è un modo per risparmiare e mangiare sano e quindi bisogna imparare a fare almeno il basico e non parlo soltanto dei piatti ma anche della spesa.

Ecco alcuni trucchi per alimentarsi bene risparmiando tempo e denaro:

  1. Imparare a fare gli impasti e le sfoglie. Ho iniziato ad acquistare dei grossi sacchi di farina ti tutti i tipi: kamut, manitoba, 00, di castagne, di riso, nera ecc e ho iniziato a preparare sfoglie, pasta e via dicendo usando la macchina per la pasta a mano elettrica e devo dire che ho avuto ottimi risultati. Per congelare la pasta la stendo sul canovaccio infarinato e la lascio asciugare ad aria, quindi la metto nel sacchetto infarinato e quindi nel congelatore. Un'altra dritta: potete usare la macchina del pane per impastare per poi lavorare a mano se necessario.
  2. Diventare vegetariano o almeno mangiare meno carne. La carne costa!!
  3. Coltivare gli odori cosi da averli sempre freschi e alla portata di mano
  4. Sostituire i dolci con la frutta
  5. Consumare sempre che possibile frutta e verdura da stagione poiché sono meno costosi
  6. Comprare la frutta e la verdura nei mercati della frutta o GAS per avere alimenti più saporiti e meno costosi
  7. Organizzarsi per mangiare a casa il più possibile
  8. Portare il pranzo/merenda/succo da casa
  9. Comprare libri di cucina dedicati alle ricette veloci facili da fare e che non sporcano un miliardo di pentole
  10. Riciclare i vecchi alimenti: il riso un po' indurito può essere cotto "extracotto" e miscelato ad olio e farina per fare degli ottimi gnocchi, le banane mature possono essere caramellate e usate per preparare una torta e via dicendo.
  11. Se non avete il tempo di comprare la verdura fresca o non avete la pazienza per prepararla cercate di comprare almeno quella surgelata.
  12. Gli avanzi di verdura messi insieme possono arricchire un'ottima zuppa
  13. Se siete sempre di corsa e di conseguenza andate sempre ai ristoranti vi consiglio di preparare una buona quantità di cibo e congelare, cosi durante la settimana non mancherà da mangiare
  14. Andare a piedi al supermercato (in questo modo si fanno meno acquisti)
  15. Lavare e surgelare gli ortaggi freschi se vi accorgete che rischieranno di marcire in frigo.


Segue ►

24 luglio 2014

Proprietà nutrizionali del sedano rapa


Avete mai mangiato il sedano rapa? Se la vostra riposta è negativa allora vi consiglio di aggiungere questo alimento nel vostro menu  per aggiunge sapore e consistenza ai vostri piatti.

Nonostante il suo aspetto un po' bruttino il sedano rapa ha un gusto deciso ma anche delicato se pensiamo al sedano tradizionale, inoltre è leggermente aromatico un po' come una patata insaporita con delle erbette e quindi può diventare l'ingrediente principale di un primo o di un secondo. In realtà è una radice di colore bianco, globulare e di facile cottura.

Con il sedano rapa è possibile fare tanti piatti: fettine di sedano rapa conditi con olio, sale e origano, oppure una zuppa di fughi e sedano rapa, insieme a delle fettine di mele ed arancia e via dicendo...

Benefici Nutrizionali:


  • Ha pochissime calorie quindi adattissimo per chi vuole dimagrire e 100 gr di radice contiene solo 40 calorie. Inoltre è ricca in fibre, minerali e vitamine
  • Contiene poliacetileni antiossidanti come il falcarinolo, falcarinolo, panaxydiol,  e metil-falcarindiol
  •  Alcune ricerche fatte dall'Università del Newcastle ha scoperto che questi composti sono potenti anti cancro e offrono protezione contro il cancro al colon e contro la leucemia linfoblastica acuta.
  • Ottima fonte di vitamina K e 100 gr di radice forniscono 41 mg di questa vitamina che ha la funzione di aumentare la massa ossea e quindi combatte l'osteoporosi. Inoltre ha il suo ruolo contro l'Alzheimer limitando i danni al cervello.
  •  Buona fonte di fosforo, ferro, calcio, rame e magnesio.
  • Contiene alcune vitamine del complesso come la piridossina, acido pantotenico, niacina, riboflavina e tiamina.
  • La radice cruda è fonte di vitamina C (8 mg/100 gr)
Segue ►

Lasci il cane da solo in macchina quando fa caldo? Allora sei di coccio!!



Scusate i toni non proprio educati del titolo ma trovo incredibile che nel 2014, dopo che su internet, social, blog, siti, you tube e cavoli vari le persone vengano avvertite che il cane può morire se lasciato chiuso in macchina soprattutto perché non sudano e si conseguenza non riescono ad abbassare la loro temperatura corporea la gente ancora insiste a lasciare questi cani in auto!!! Molti muoiono o arrivano quasi alla morte dopo una tortura infinita!! Ma è possibile che la gente sia cosi rimbambita???

Una coppia di Milano che ha quasi ucciso il proprio cane si era giustificata dicendo che quando avevano parcheggiato c'era l'ombra... beh se le leggi della fisica non sono cambiate il sole non rimane inchiodato su un unico posto inoltre la solita chiacchiera dell'ombra o dei finestrini abbassati è proprio roba da rinco visto che la macchina si surriscalda comunque!!!

http://www.nelcuore.org/blog-associazioni/item/milano-lasciano-il-cane-in-auto-sotto-il-sole.html

I cani non vanno lasciati da solo in macchina nei mesi caldi, anzi non dovrebbero essere lasciati da soli per troppo tempo, se uno non può portarlo con sé negli stabilimenti allora deve lasciarlo in santa pace a casa!!!!

Certe persone sono di coccio e non imparano mai!! Io li lascerei chiusi in macchina a cuocersi sotto il sole per vedere la loro reazione.
Segue ►

23 luglio 2014

Fango ed erba: come lavare e smacchiare i pantaloni dei bimbi



È bello vedere i bimbi che si divertono ma a volte alla fine dei giochi i poveri pantaloni possono rimanere coperti di macchie di erba e fango al punto che il semplice lavaggio in lavatrice non riesce a rimuoverle.

Il modo più veloce per smacchiare i pantaloni e altri capi macchiati è questo:

a) Riempire un secchio con acqua bollente
b) Aggiungere alcuni cucchiai di bicarbonato
c) Aggiungere alcuni pezzettini di sapone di marsiglia oppure dell'acqua saponata con sapone di marsiglia (il mio suggerimento: insaponare una spugna da cucina con abbondante sapone di marsiglia, quindi immergerla in acqua e strizzarla per raccogliere il sapone. Ripetere l'operazione finché si riesca a riempire 1 intero bicchiere con l'acqua saponata), l'acqua saponata riesce a penetrare più a fondo nei tessuti rispetto ai pezzi di sapone o al sapone grattugiato. Potete in alternativa aggiungere 2 o 3 cucchiai di pasta di sapone di marsiglia.
d) In alternativa al sapone di marsiglia potete aggiungere alcuni cucchiai di detersivo per piatti biologico o a basso impatto ambientale (ad esempio un detersivo ecolabel). Potete optare per usare un detersivo per bucato però il detersivo per piatti ha un'azione più sgrassante.
e) Aggiungere 1 manciata di sale per conservare i colori oppure 2 cucchiai di percarbonato se i panni sono bianchi/chiari
f) Chiudere il secchio con con un asciugamano o coperchio. Ammollo per 1 giornata
g) Mettere il pantalone in lavatrice e lavare con normale detersivo aggiungendo 1 cucchiaio di percarbonato se il tessuto è bianco.
h) Se volete lavare il pantalone a mano e non in lavatrice dovete risciacquarlo, strofinarlo con sapone di marsiglia, risciacquare, immergere in acqua + un po' di aceto bianco, risciacquare leggermente e appendere. Se il pantalone è bianco potete strofinarlo con sapone+acqua ossigenata 40 volumi (quella per colpi di sole) oppure candeggina delicata.
Segue ►

Acquista una tshirt Sfigatte "CAT ROCK" per aiutare i gatti bisognosi



Questa maglietta molto carina costa 15 euro che serviranno per curare i gatti bisognosi. Potete ordinarla inviando una mail su: shop@lesfigatte.org (taglie disponibili S-M-L-XL colore disponibile bianco)



Scollo V manica corta, 100% cotone. Ampio scollo, maniche più corte e vestibilità più aderente che la rendono molto femminile.

Le Sfigatte è una associazione di Torino e il loro sito è:

http://www.lesfigatte.org/
Segue ►

La disciplina è la chiave delle piccoli e grandi traguardi.


Questa regolina l'ho imparata fin da subito perché mamma era la regina della disciplina.. mia madre per quanto riguarda il rigore e la disciplina avrebbe da ridire anche alla Merkel!! Però devo ringraziare mia madre e mie zie perché fin da ragazzina sapevo come muovermi, come fare le faccende, come usare al meglio la paghetta e via dicendo...

Le lezioni di mia madre e la vita vera  m'hanno insegnato che la disciplina è la chiave del successo, le persone disordinate fanno davvero molta fatica per raggiungere un'obbiettivo e spesso preferiscono lamentarsi piuttosto che cambiare abitudini. C'è da sottolineare che a volta l'ambiente in cui viviamo non incentiva la disciplina soprattutto quando vediamo che persone non preparare riescono ad ottenere lavori o ricompense che noi magari non otteniamo con il nostro duro lavoro.

Purtroppo la nostra realtà è questa e la disciplina in questi casi è ancora più necessaria per aiutarci a sopravvivere in un ambiente caotico. Io dico sempre ai giovani neodiplomati o neolaureati: staccatevi dall'orlo della gonna della mamma e andate a soffrire un po' altrove, in un'altra città o in un altro paese. Quando si è giovane è molto più facile affrontare le difficoltà, i soldi che scarseggiano, dormire negli ostelli, lavare i piatti mentre si aspetta un'opportunità migliore, imparare una lingua ecc. L'intraprendenza è fondamentale per un buon curriculum.

Perché è cosi difficile essere disciplinati? Perché l'essere umano ha difficoltà di proiettarsi verso il futuro e la disciplina porta risultati a lungo termine. L'esempio classico: lo studente disperato perché deve consegnare la tesina tra una settimana e lo studente tranquillo che ha fatto la formichina e ha la tesina finita.

I Nemici della Disciplina:

a) Distrazioni: l'elenco delle attività non svolte cresce, non si risponde alle mail importanti, non si studia ma appena si accende al computer uno si collega a facebook e inizia a leggere e condividere battute e correnti tra amici e poi ha la faccia abbastanza tosta da dire che non il tempo non basta.

b) Campare di scuse: sto male, nessuno mi aiuta, la colpa non è mia, è tutto cosi difficile ecc, esempio: un sindaco che non riesce a amministrare bene una città e si lamenta della situazione caotica dell'amministrazione anteriore non è una scusa accettabile perché uno lo sapeva già e due non ha riflettuto prima se aveva o meno la capacità necessaria per rimediare la situazione.

c) Mancata pianificazione degli obbiettivi: se non si ha idee chiare per il futuro è quasi sicuro che verranno prese delle decisioni sbagliate come ad esempio chi compra una marea di verdure perché vuole iniziare a mangiare sano, le metti in frigo e poi nella spazzatura. Quello perché non hai pianificato un menu o non sai cucinare.

d) Pigrizia (nemico numero 1): l'esempio classico è quello delle persone che si inscrivono in palestra e dopo 2 o 3 sezioni non ci tornano più e poi si lamentano del peso.

e) Piccole spese: quei piccoli soldi che non sembrano soldi ma fanno la differenza alla fine del mese. Se non si ha questo concetto ben ficcato in testa sarà difficile costruire un patrimonio

f) Non prendere una decisione su ogni azione prima di realizzarla:  esempio... una volta deciso che la perdita di peso è una priorità e quindi il pranzo sarà soltanto un'insalata e un succo d'arancia allora è necessario visualizzare e convincersi di questa cosa prima di andare al ristorante altrimenti sarà molto difficile mantenere l'entusiasmiamo. Un altro errore comune: non fare una ricerca su internet o sui manuali e libri prima di decidere di prendere una decisione importante: aprire un conto corrente, comprare casa, prendere un mutuo ecc.

g) Mentire a sé stesso: è il classico di chi non riesce a raggiungere un obbiettivo, sa di avere le sue colpe ma non vuole ammetterlo. Esempio: non riesco a dimagrire perché non riesco a cambiare abitudini alimentari e ho pigrizia di andare in palestra, però piuttosto che ammettere le mie colpe preferisco dire che non voglio diventare come quelle brutte ragazze anoressiche ecc che spesso sono solo magre o sportive ma non anoressiche. Oppure quelli che non riescono ad avere una casa ordinata e si sfogano criticano le persone che invece ci riescono. La regola è questa: se una persona critica un'altra per motivi di disciplina (o altre buone qualità) allora vuol dire che dentro di sé pensa: "vorrei essere come lui/lei/loro".

h) Dare sempre ascolto agli altri: è una debolezza, chiedere consigli è un bene però lasciasi influenzare dagli altri  o lasciare che siano gli altri a decidere per noi è la chiave per la confusione.

Quando non si riesce proprio ad essere disciplinati è meglio prendere decisioni estreme:

a) Cancellarsi dai social, creare un filtro di mail non impostanti, comprare un cellulare senza internet, buttare la carta di credito, andare un giro con una carta prepagata con un limite di soldi ecc.

b) Stabilire obbiettivi raggiungibili e non generici: comprare una casa in X anni, dimagrire tanti chili in tanti mesi (senza ammalarsi ovviamente), avete Y soldi sul libretto dei risparmi fino al mese Z ecc.

c) Dare priorità: scegliere 2 o 3 obbiettivi davvero importanti e tagliare il resto

d) Pazienza: è necessario aspettare per avere risultati concreti.

e) Affrontare gli errori e imparare con essi senza dover dare giustificarsi a parenti e amici

Segue ►

Sai resistere al marshmallow?? Non comprare oggi quello che puoi acquistare domani.



So che il titolo del post vai d'incontro a tutti gli insegnamenti del carpe diem ecc però l'intento non è questo ma quello di dimostrare che il controllo dell'ansietà porta delle ricompense concrete.

È difficile accettare il fatto che se non acquistiamo una cosa oggi domani sarà possibile acquistarla più facilmente o pagando di meno e questo accade perché non riusciamo a proiettare i nostri pensieri verso il futuro e di conseguenza non siamo in grado di visualizzare il quanto saremmo beneficiati da questa scelta.

Il test del marshmallow (Stanford Marshmallow Experiment) è stato creato dai psicologi dalla Stanford University e consisteva in questo: a dei bambini di 4 anni sono stati offerti dei marshmallow, se il bambino riuscisse a non mangiare il dolciume nei prossimo 20 minuti sarebbe gratificata con un altro dolciume. Pensando agli adulti questo equivalerebbe a mettere un bel piatto davanti ad un adulto affamato.

I ricercatori hanno annotato i dati: tempi di resistenza e se c'è stata la resistenza e hanno accompagnato questi bambini durante la loro crescita e il risultato è stato sorprendente: i bambini che hanno dimostrato più disciplina nel test del marshmallow sono diventate più competenti e hanno avuto successo nella vita perché non prendevano decisioni basate sull'impulso e sapevano resistere alle tentazioni. Praticamente questi bambini avevano già "nel loro DNA" la chiave per il successo finanziario cioè la capacità per procrastinare una gratificazione (deferred gratification).

E tu? Saresti capace di rinunciare ad un piacere per poter guadagnare di più e per risparmiare? Riusciresti a non mangiare il marshmallow??  Tra il dire e il fare..... noi essere umani abbiamo la tendenza ad essere impulsivi e pensare all'immediato. Quante persone preferiscono un servizio veloce rispetto ad uno di qualità? E pensando ad un macrosistema... quante volte i cittadini (persone natte o che vivono in un determinato Paese) hanno preferito un guadagno o una scorciatoia facile (non necessariamente illegale) mettendo però a rischio l'equilibrio del paese e quindi mettendo in rischio il proprio futuro e delle loro famiglie?? Perché certi Paesi vanno avanti come un treno mentre altri sono delle vecchie macchine degli anni 80?? Perché nei primi i cittadini hanno rinunciato in massa al marshmallow mentre per i secondi i marshmallow non bastano.

Fatte quest'esercizio prima di acquistare qualcosa d'impulso: pensate ad un grosso marshmallow e chiedetevi: ho davvero bisogno di questa cosa? Ho bisogno ora? Ho qualcosa di simile a casa? Andrò a vivere in un posto sperduto del pianeta dove non ci sono negozi ad un raggio di 40 chilometri? Se la risposta e no allora lasciate perdere!! Inoltre quante volte è capitato di non comprare qualcosa, pensare di tornare il giorno dopo perché magari è il giorno dello stipendio per poi non andarci? Pensate poi al'antipatico senso di pentimento che ci martella dopo il piacere di acquistare qualcosa non proprio utile per noi.....

Molti di voi magari avete pensato: ma tanto domani non so nemmeno se sarò vivo quindi cerco di vivere il presente... si però se vi capita di morire quelle cose che avete comprato rimarrà li per qualcun altro quindi si fa prima a non comprarle....e via con gli scongiuri!!!

Segue ►

22 luglio 2014

L'arte di dire di no agli omaggi


Si lo so, il titolo è un po' esagerato!! Però un fondo di verità c'è perché sono in pochi quelli che riescono a resistere al fascino degli omaggi.

Esempio: tempo fa sono andata ad un negozio, ho acquistato un prodotto e in omaggio potevo prendere un vassoio portafrutta molto carino però ho pensato: sarà solo un'altro oggetto "cattura polvere" e non ho nemmeno bisogno e quindi non l'ho preso. Una signora subito m'ha chiesto se le regalavo il vassoio (tra l'altro lei ne aveva già uno in mano) e le ho detto di si per la sua allegria e io ho evitato di portare a casa un oggetto inutile e quindi niente accumulo.

Alcune persone dette "accumulatori" (con grado di accumulo che va da 1 a 10) hanno la casa piena di oggetti e che non riescono a buttare mai nulla e proprio loro devono evitare gli omaggi come la peste poiché hanno bisogno di buttare via delle cose (flusso in negativo) e non di accumulare più roba (flusso in positivo), quindi se avete la tendenza ad accumulare dovete imparare a dire di no agli omaggi.

Io ad esempio ho una casa molto minimalista con pochi oggetti e non ci penso due volte se devo buttare un qualcosa di inutile per me (e buttare intendo donare, vendere, gettare via negli appositi cassonetti), però per un accumulatore buttare un oggetto a volte è un vero e proprio "dolore" e quelle famose frase vengono a galla "un giorno tornerà di moda, dimagrirò e riuscirò ad usare, non l'ho mai usato, era di qualcuno che conoscevo, ho comprato in un tale viaggio, un giorno sarà utile e via dicendo..... direi che posso affermare senza paura di sbagliate che se guardando un oggetto vi vengono queste frasi in mente allora è un segno che avete difronte a voi un oggetto inutile.

Ci sono persone che acquistano un oggetto soltanto per l'omaggio e magari non vedono nemmeno che in vendita esiste un simile prodotto ad un prezzo minore. Questa ovviamente è strategia di marketing.

Conclusione: se un determinato omaggio vi serve ben venga prendetelo felicemente, altrimenti lasciatelo li dov'è....
Segue ►

Piccole spese, grandi debiti....



Quante volte ci lamentiamo che i soldi non avanzano mai, che non riusciamo a comprare delle cose importanti come ad esempio una macchina, mobili nuovi ecc, oppure che non riusciamo a mettere dei soldi da parte.

Benché facciamo attenzione alle grosse spese: niente TV nuova, niente cellulare nuovo, niente playstation nuova ecc invece a volte non ci accorgiamo che le piccole spese rappresentano un rubinetto sempre aperto per le nostre finanze personali.

Uno esempio di piccole spese che mangiano i soldi:

Chiedere la grappa dopo il pasto nei ristoranti (se si va ogni tanto al ristorante non è un problema, però quando si va molto spesso inizia ad essere una spesa considerevole)
Mangiare fuori a cena ogni giorno
Mangiare spesso la pizza, kebab (a chi piace!), piadina e via dicendo per pigrizia di cucinare
Sigarette
Acquistare i dolciumi (cioccolata, confetti alla menta, gomme da masticare) alla cassa dei supermercati, bar e ristoranti
Acquistare cibi preconfezionati pronti in 5 secondi
Comprare spesso degli oggettini a basso costo e spesso inutili nei negozi di casalinghi
Non resistere alle offerte dei supermercati anche se c'è qualcosa di simile a casa (ad esempio il famoso detersivo che da 1,50 euro è in offerta a 0,80 centesimi che però non mi serve).
Avete un nuovo amico però questo ha l'abitudine di uscire ogni sera a bere una birra e quindi come non potete rimanere li a guardare.... addio soldini, secondo me in questi casi è sempre meglio essere diretti e dire che state a risparmio. Le uscite con gli amici se vengono fatte spesso sono una vera e propria vena aperta altro che rubinetto.

Comunque questi sono esempi messi un po' a caso cosi però se fatte un conto mentale di cinque minuti vi renderete conto di quanti soldi possono letteralmente "scappare" dalle nostre tasche se non stiamo attenti alle nostre abitudini. Il problema è questo: stiamo attenti alle grosse cifre ma non crediamo che 0,80 centesimo ci possono cambiare la vita..... però pensate: se risparmio 0,80 centesimi al giorno per 30 giorni alla fine avrò: 24 euro di guadagno!!

Il segreto per risparmiare è quello di fare i conti a lungo termine perché quello che vediamo come inutili centesimi oggi possiamo vedere come una bella cifra se pensiamo ad un intervallo di una settimana o un mese.

Ad esempio 5 euro per il pacchetto di sigarette, se si fuma 1 pacchetto a settimana in 4 settimane si spendono 20 euro, una bella cifra!! E c'è chi fuma più di un pacchetto a settimana....

Per sapere se state spendendo molto o poco con i piccoli acquisti vale la pena scrivere (i conti mentali sono sempre sbagliati) tutte le cifre spese , fare la sommatoria della settimana e fare una proiezione per un intervallo di un mese per avere un'idea dell'impatto mensile delle vostre piccole abitudini.

Un appunto: per molti l'argomento soldi non c'entrano nulla con l'ecologia, l'ambiente o con i soliti argomenti trattati..... per questi "molti" rispondo in questo modo: i soldi servono per tutto, serve se volete aiutare gli animali o i bambini poveri poiché con solo amore i volontari non ne fanno nulla visto che cibo e farmaci costano, servono per avere una buona alimentazione, per acquistare prodotti bio/ecologici e via dicendo.... Lo spreco di soldi è pur sempre uno spreco!!
Segue ►

Eliminare i cattivi odori e residui di liquidi dall'interno dell'auto



Se  vi capita di versare qualcosa di putrido in auto (cibi di odori forti, prodotti chimici ecc), provate a posizionare degli asciugamani umidi e bagnato con abbondante aceto bianco su alcune zone della macchina come sedili, pavimento e bagagliaio.

Chiudere la macchina e togliere gli asciugamani il giorno dopo

La soluzione sarà più ottimale se aggiungete alcune gocce di olio essenziale di cedro e di olio di canfora (i due OE più indicati per combattere gli odori fastidiosi). Se non li trovate potete acquistare altri olii freschi come bergamotto, eucalipto, agrumi ecc.

Se c'è del liquido su sedile e/o bagagliaio strofinate la zona interessata con della soda solvay asciutta e spazzola, togliere la polvere, inumidire con abbondante aceto (meglio ancora se con alcune gocce di OE di cedro e canfora) e posizionare un bicchiere pieno di bicarbonato. L'aceto, il bicarbonato e gli olii sono deodoranti naturali e la soda solvay un potente disidratante/sgrassante
Segue ►